Super Mario Bros. Il Film, impressioni dopo il secondo trailer

Dopo il Nintendo Direct speciale di ieri sera, abbiamo finalmente un secondo trailer di Super Mario Bros. Il Film. Dico "finalmente" ma, ammettiamolo, l'impatto non sarà mai devastante quanto quello del primo trailer. Ora sappiamo cosa aspettarci sia dai doppiatori sia dall'aspetto del film, e immagino che ci siamo approcciati a questo secondo trailer con il cuore molto più in pace rispetto al primo. Almeno io.

Quindi, se per caso non avete ancora visto il secondo trailer, eccolo qui in tutta la sua doppiata gloria. OK, vi metto anche quello in inglese. Giapponese no, ho troppo rispetto per me stesso, cercatevelo da soli.

Prima del trailer si sono visti, come l'altra volta, due degli attori che prestano la loro voce ai personaggi nella versione originale: l'amore della mia vita Anya Taylor-Joy (Peach) e il certified doppiatore di personaggi grossi pelosi e un po' sguaiati Seth Rogen (Donkey Kong). Quest'ultimo ha preso appunti dalla reazione spernacchiante alla testimonianza di Chris Pratt nell'ultimo trailer e sembra essersi effettivamente studiato come funzionavano i giochi di Mario della sua infanzia prima di registrare il video. Buon per lui.

E a proposito di Donketh Kongen, non si è sentita la sua voce nel trailer, ma si è visto il design del personaggio. Diverso da quello a cui siamo abituati, un po' più arrotondato, con gli occhi più grandi... forse una via di mezzo tra Donkey Kong Jr. e il DK tipico, se devono inserirci il flashback di quando ha salvato il padre da una gabbia in cui Mario lo teneva prigioniero. E a proposito, vediamo un Cranky Kong altrettanto diverso, nei panni di un re delle scimmie in abiti precolombiani decisamente soddisfatto nel vedere Mario pestato a morte da DK. Secondo me Miyamoto non vedeva l'ora di vendicarsi di Rare e imporre di nuovo un "suo" design per lo scimmione.

Comunque, non ho intenzione di analizzare il trailer scena per scena, di sicuro troverete miliardi di video che fanno lo stesso e meglio di quanto potrei fare io, compreso il nostro stream di ieri.

Però vorrei parlare di quando vediamo DK, Mario, Peach, Toad e un sacco di altri Kong a bordo di kart che viaggiano verso una destinazione ignota, con tanto di camei di personaggi quali Funky Kong e Kiddy Kong sullo sfondo. Finalmente tornerà anche Swanky...? No.

A proposito di personaggi e delle loro voci (italiane), fin dal primo trailer ci chiedevamo chi fosse la voce di Mario. È Andrea Mete, quello che di solito doppia Chris Pratt nei film più recenti? Ma no, giuro che è Maurizio Merluzzo, me l'ha detto mio cuggino. Contemporaneamente all'uscita del secondo trailer, Universal Pictures Italia ha annunciato sui suoi canali social che la voce di Mario sarà di Claudio Santamaria, attore recentemente portato in primo piano da film come Lo chiamavano Jeeg Robot. Dopo quello e Freaks Out, sarà la terza volta che l'attore interpreta una specie di supereroe italiano. Bizzarro. Bowser sembra proprio Fabrizio Vidale, il doppiatore tipico di Jack Black, con la voce abbastanza artefatta. Mentre cercavo su Wikipedia informazioni sugli altri doppiatori ho visto che ci sarà un Koopa doppiato da... Eric Bauza. Andiamo, deve essere fatto apposta.

Ma parliamo del Pak I. Derm nella stanza: quanta roba c'è in questo film? In base a quello che abbiamo visto dev'esserci: un po' dell'origine dei fratelli Mario a Brooklyn(?) incluso il cantiere di Wrecking Crew con Foreman Spike; forse il primo incontro di Mario con Donkey/Cranky sulle impalcature; l'arrivo dei fratelli nel Regno dei Funghi; l'addestramento di Mario; un viaggio nella terra di Donkey Kong con combattimento nell'arena che forse culmina in un accordo tra fungaroli e Kong e una corsa di kart; poi si vede anche l'isola Yoshi, Mario tanuki, i Fiori di fuoco, un Pesce Smack che sarà presto contattato dall'ufficio risorse umane...

Altamente improbabile che tutti i continenti saranno visitati... anche se in realtà l'unico che non si è ancora visto nei trailer è quello desertico. Forse l'hanno messo solo perché a Miyamoto si alza la pressione se il secondo mondo visitato in un'avventura di Mario non è un deserto.

Insomma, sembra una quantità di contenuto enorme per un film per famiglie (la cui durata si dovrebbe aggirare sui 90 minuti). Poi certo, magari alcune delle scene che abbiamo visto dureranno due minuti (quella dei kart e quella degli Yoshi sono le candidate più papabili), ma sapete cosa inizia a ricordarmi tutto ciò? Resident Evil: Welcome to Raccoon City.

Non vi ricordavate neanche voi che quel film è uscito, no? Welcome to Raccoon City univa in un solo lungometraggio le storie di Resident Evil 1 e 2, più i plot point originali, più delle citazioni ad altri capitoli per fanservice, creando un gran polpettone superdenso che finisce ancora prima di averti fatto digerire tutto. Ho una gran paura che anche il film di Mario sarà così, con troppa roba e troppo poco tempo per svilupparla. Ma hey, io difenderò Welcome to Raccoon City fino alla mia morte, è il film perfetto per i fan della serie che non hanno troppe aspettative. E visto che da questi due trailer l'umorismo del film di Mario non si discosta molto dallo standard dei film d'animazione americani per famiglie Illumidreamworks, il fanservice sarà quello che lo tiene a galla per chi ha più di sei anni di vita.

Pertanto vi dico: non vedo l'ora che arrivi il 6 aprile.

Ah e che nessuno osi farla passare liscia a Universal Italia per l'hashtag #mammamiachemario con cui vogliono pubblicizzare la pellicola, è la cosa più stupida che abbia mai letto in tutta la mia vita, pensano di propinarcelo così sotto il naso e che noi non ce ne accorgiamo?!

Commenti
Carica i commenti
Articoli recenti
Stai visualizzando la versione per dispositivi mobile. Vuoi passare alla versione desktop?