Super Mario Bros. Wonder: il director ha parlato del timer e della scelta dei personaggi giocabili

Negli ultimi due numeri della celeberrima rivista giapponese Famitsu, il director di Super Mario Bros. Wonder, Shiro Mouri ha rivelato alcuni dettagli sul design del gioco.

Nel numero della settimana di Natale, Mouri, insieme a Takashi Tezuka hanno parlato della scelta di eliminare finalmente il limite di tempo nei livelli.

Mouri: Non è stata esattamente una "grande decisione", ma era necessaria per creare cose nuove ed evolversi. Sono passati circa 11 anni dall'uscita dell'ultimo Super Mario Bros. originale [allude a New Super Mario Bros. U, ndt], quindi abbiamo rivisto tutte le regole stabilite finora.

A un certo punto, si parlava anche di modificare l'asta della bandiera, abbiamo davvero rivisto tutto da zero. L'asta della bandiera andava bene pensando al multiplayer, ma cose come il limite di tempo e il punteggio, oppure il poter o meno calpestare i nemici sott'acqua, o tornare alla mappa del mondo dopo aver perso una vita, erano revisioni della struttura originale. Abbiamo detto: "Se ricominciamo da zero, dobbiamo fare così," e abbiamo preso le decisioni una per una.

[...]

Per esempio, l'idea del limite di tempo per superare i livelli era una costante fin dal primo Super Mario Bros. [...]

Mouri: Esatto. Riguardo i limiti di tempo, gli effetti meraviglia di alcuni livelli avevano a loro volta dei timer, quindi avere due timer insieme era un problema. A quel punto ci siamo chiesti: "Ma abbiamo davvero bisogno del timer?" e questa domanda non venne solo dagli sviluppatori giovani, ma anche da quelli che lavoravano alla serie da un po'. Quindi abbiamo provato a rimuovere il limite di tempo.

Raccogliendo le opinioni dello staff dopo che ci avevano giocato senza timer, abbiamo visto che la cosa non li faceva "perdere tempo" nel livello; alla fine, lo scopo del livello non cambia. Semplicemente, si aveva più tempo per giocare liberamente, così abbiamo deciso di rimuovere il limite di tempo.

Effettivamente il limite di tempo, e soprattutto il punteggio, presenti nei giochi della serie New Super Mario Bros. erano veramente delle reliquie di un tempo passato di cui non c'era davvero bisogno. Lo sarebbero anche le vite, ma non si può avere tutto.

La settimana dopo, Mouri e Tezuka hanno parlato della scelta dei personaggi giocabili e di un'abilità scartata per Yoshi.

Il tema era farti giocare come vuoi, e ciò include farti scegliere il personaggio che vuoi. [...] Abbiamo pensato che sarebbe stato divertente avere tanti personaggi sulla mappa durante il gioco online. Con quest'obiettivo, abbiamo scelto più di dieci personaggi (contando i colori di Yoshi).

Mario, Luigi, Toad giallo e Toad blu c'erano fin da New Super Mario Bros. Wii, dopodiché New Super Mario Bros. U Deluxe ha aggiunto Toadette e Ruboniglio. Abbiamo inserito questi personaggi e poi aggiunto Peach, Daisy e quattro colori di Yoshi. A quel punto, la distribuzione maschi-femmine e personaggi normali-personaggi invincibili era soddisfacente.

E per quanto riguarda Yoshi, in origine si era pensato di permettergli di lanciare uova in stile Yoshi's Island. Tezuka dice:

Per le abilità di Yoshi, pensavo che sarebbe stato bello fargli tirare le uova, quindi abbiamo creato un prototipo. Però era difficile da controllare, e per permettere ai neofiti di divertirsi con il gioco abbiamo deciso di non implementare quest'abilità.

Commenti
Feedback inline
Vedi tutti i commenti