The Game Awards: un premio a testa per Smash e Luigi's Mansion 3

Commenta
Condividi su Facebook
Condividi su Twitter
Condividi su Telegram

Super Smash Bros. Ultimate è il miglior picchiaduro dell'anno e Luigi's Mansion 3 è il miglior gioco per famiglie: queste sono state le scelte della giuria dei Game Awards.

Per chi non lo sapesse, The Game Awards è un evento annuale che si svolge nel mese di dicembre a Los Angeles, durante il quale vengono eletti i migliori giochi dell'anno e vengono presentate delle novità riguardanti i giochi e le console in uscita. Nintendo si è presentata con due principali novità: l'annuncio di Bravely Default II, sequel diretto dell'ottimo gioco di ruolo per Nintendo 3DS, e un nuovo trailer di No More Heroes III, entrambi in sviluppo per Nintendo Switch. Non è stato presentato alcun nuovo personaggio di Super Smash Bros. Ultimate, per quello dovremo aspettare più a lungo.

Naturalmente, però, la portata principale dei Game Awards sono i premi.

Nintendo ha letteralmente dominato la categoria del miglior gioco per famiglie con 5 nomination su 5: Luigi's Mansion 3, Ring Fit Adventure, Super Mario Maker 2, Super Smash Bros. Ultimate e Yoshi's Crafted World. Luigi's Mansion 3 si è aggiudicato questo titolo.

La categoria del miglior picchiaduro invece è stata una sfida tra: Dead or Alive 6, Jump Force, Super Smash Bros. Ultimate, Mortal Kombat 11 e Samurai Shodown. Super Smash Bros. Ultimate è risultato vincitore e il neo-presidente di Nintendo of America, Doug Bowser, ha ritirato il premio. Smash era candidato anche al titolo di gioco dell'anno, che però è stato assegnato a Sekiro: Shadows Die Twice di FromSoftware.

Degna di nota, non relativamente alla serie di Mario ma comunque importante per Nintendo, anche la vittoria di Fire Emblem: Three Houses come miglior gioco di strategia e nientemeno che miglior gioco in assoluto secondo il voto del pubblico. Nel corso della serata sono stati assegnati molti altri premi, che potete trovare qui nel sito ufficiale.

Particolarmente piacevole è stato l'intervento di Reggie Fils-Aimé, che ha consegnato il premio al gioco indie dell'anno (Disco Elysium, a proposito). L'ex presidente di Nintendo of America ha fatto un discorso sugli sviluppatori indipendenti, osservando che anche le più grandi figure dell'industria come Shigeru Miyamoto e Satoru Iwata hanno avuto degli inizi modesti, dotati solo di talento e ispirazione.

Dal canto nostro, ringraziamo tutti coloro che hanno fatto le ore piccole per seguire l'evento con noi. Se volete vedere la replica, la trovate a questo link.

Parla con la community italiana di Mario

Entra nella chat Discord

Chi è l'autore?

Avatar di Stormkyleis Biografia: Cresciuto a pane e Mario, gestisco il Mario's Castle dal 2006. Mi occupo del layout del sito, mi piace scrivere analisi (il 90% delle quali parla di Super Mario 64) e cerco di scrivere notizie con tanta cura. Fuori da qui sono anche appassionato di calcio, tennis e MotoGP. Tiro avanti bevendo Ghignuccini e Sorrispressi.
Giochi preferiti: Super Mario 64, Mario & Luigi: Superstar Saga, Banjo-Kazooie, Castlevania: Symphony of the Night, The Legend of Zelda: The Wind Waker, The Legend of Zelda: Breath of the Wild, Pokémon Versione Argento SoulSilver, Metroid Prime, Mother 3, Phoenix Wright: Ace Attorney - Trials and Tribulations.
Contatti: Email Twitter
Notizia

Lascia un commento