VIDEO: Riccardo Trevisani alla telecronaca in una partita di Mario Strikers: Battle League Football

Commenta 1
Condividi su Facebook
Condividi su Twitter
Condividi su Telegram

Lo scorso mercoledì abbiamo ascoltato la sua telecronaca durante la finale di Coppa Italia tra Juventus e Inter. Oggi Riccardo Trevisani, noto commentatore sportivo, si ritrova catapultato nella cabina di commento di Mario Strikers: Battle League Football per raccontarci la sfida tra i "Rockets" capitanati da Mario e i "Crowns" capitanati da Bowser. Guardate il video per scoprire chi ha vinto!

L'Inter dovrebbe ingaggiare Peach per rimpiazzare Ivan Perišić?

Trevisani afferma: "Mario Strikers: Battle League Football prende tutto il divertimento del calcio e lo eleva all’ennesima potenza con strumenti folli e tiri impossibili. Per un appassionato dello sport più bello del mondo, è davvero un’esperienza unica. Il gioco si ispira al calcio, ma ne coglie perfettamente lo spirito e l’essenza tattica. Doppiare lo spot Nintendo è stato come commentare una partita vera, anche se l’assenza di un arbitro si è fatta sentire: in Mario Strikers davvero tutto è concesso!"

Una versione sintetica di questo video sarà trasmessa come spot televisivo a partire da oggi.

"Sono davvero felice di poter collaborare con Nintendo per un titolo così divertente e sopra le righe come Mario Strikers: Battle League Football. D’altronde è un videogioco che fa incontrare il mitico Super Mario e la mia più grande passione, il calcio! Oltretutto, ti permette di giocare e condividere il divertimento con amici e famiglia. Per tutti coloro che sentono già la mancanza della serie A, una partita a strike è il modo migliore per ingannare il tempo in attesa della ripresa del campionato: Mario Strikers è davvero l’alternativa perfetta per svoltare le serate estive in compagnia, passandole all’insegna del pallone!" conclude Trevisani.

Nintendo ci fa sapere in un comunicato stampa:

La partita Rockets contro Crowns mette in evidenza tutte le caratteristiche principali di Mario Strikers: Battle League Football, nuovo e attesissimo capitolo dell’acclamata serie Mario Strikers che fa il suo grande ritorno su Nintendo Switch dopo ben 15 anni. In questa nuova avventura, i giocatori potranno scoprire lo strike, uno sport 5 contro 5 simile al calcio in cui l’unica regola è fare di tutto per vincere. Sarà possibile scegliere tra un roster di dieci personaggi da tutto il Regno dei Funghi per comporre la propria squadra e lanciarsi così in sfide in cui tutto è permesso: lo strike è infatti una disciplina unica, fatta di contrasti aggressivi e devastanti tiri speciali, chiamati ipertiri, che permettono di segnare due gol invece di uno. Inoltre, il proprio team sarà altamente personalizzabile grazie alla possibilità di assegnare equipaggiamenti specifici ai personaggi, che ne modificano non solo l’aspetto, ma anche statistiche come velocità, forza e precisione dei passaggi. Mario Strikers: Battle League Football, grazie alla possibilità di includere in ogni partita fino a otto giocatori, quattro per squadra, sulla stessa console, è davvero la nuova esperienza multiplayer targata Mario da non perdere su Nintendo Switch. Per condividere il divertimento con appassionati da tutto il mondo, il gioco online comprenderà inoltre la modalità Club Striker*, che consente a 20 giocatori di unire le forze per provare a scalare la classifica mondiale. Sarà possibile creare la propria squadra e personalizzarla in tutto e per tutto, dalla composizione del team, alla divisa, passando per lo stemma e arrivando allo stadio in cui giocare. Ad attendere gli appassionati, ogni settimana ci saranno sfide diverse che permetteranno di passare alla divisione superiore o retrocedere a quella inferiore, proprio come in un vero campionato di calcio.

*La modalità multiplayer richiede un controller compatibile per ogni giocatore. Potrebbero essere necessari controller aggiuntivi, venduti separatamente.

**Il gioco online richiede una connessione a Internet. Per usufruire dei servizi online devi creare un account Nintendo e accettare il relativo Accordo. Si applica la Policy sulla privacy dell'account Nintendo. Alcuni servizi online potrebbero non essere disponibili in tutti i paesi. Il gioco online richiede un servizio con iscrizione a pagamento. 

Mario Strikers: Battle League Football sarà disponibile dal 10 giugno solo su Nintendo Switch. Qui potete prenotarlo dal sito ufficiale, mentre qui vi invitiamo a leggere tutte le informazioni note fino a questo momento nella Super Mario Wiki italiana. Non scoraggiatevi, tifosi juventini, forse in questo gioco riuscirete a vincere qualcosa!

Parla con i fan italiani di Mario

Entra nella chat Discord

Chi è l'autore?

Avatar di Stormkyleis Biografia: Cresciuto a pane e Mario, gestisco il Mario's Castle dal 2006. Mi occupo del layout del sito, mi piace scrivere analisi (il 90% delle quali parla di Super Mario 64) e cerco di scrivere notizie con tanta cura. Fuori da qui sono anche appassionato di calcio, tennis e MotoGP. Tiro avanti bevendo Ghignuccini e Sorrispressi.
Giochi preferiti: Mario & Luigi: Superstar Saga, Paper Mario: Il Portale Millenario, Super Mario World, Super Mario World 2: Yoshi's Island, Super Mario 64, Super Mario Odyssey, Banjo-Kazooie, Castlevania: Symphony of the Night, Castlevania: Dawn of Sorrow, The Legend of Zelda: The Wind Waker, The Legend of Zelda: Breath of the Wild, Pokémon Versione Platino, Pokémon Versione Argento SoulSilver, Metroid Prime, Metroid Prime 2: Echoes, Mother 3, Phoenix Wright: Ace Attorney - Trials and Tribulations, The Great Ace Attorney Chronicles.
Contatti: Email Twitter
Notizia
Un commento
  • Commento di Trevisani a parte, il gameplay del gioco sembra esser stato rivoluzionato rispetto all'ultimo Mario Strikers. Non c'è più la maggior potenza del tiro data dai passaggi continui, l'ipertiro avviene in modo diverso e forse varrà sempre e solo due (sarà per questo che non si chiama megatiro?), anche la parata dell'ipertiro è diversa, non abbiamo visto i personaggi secondari che componevano i compagni dei precedenti striker togliendo così di mezzo quelli che erano i tiri di abilità (ma in fondo si sapeva già ma ci speravo), l'ipertiro non si può fare in ogni momento della partita, il ritmo è meno frenetico (la velocità generale del gioco si è abbassata), i campi saranno sempre composte da due metà che sono la "casa" dei personaggi (bisognerà poi vedere se ci sarà la possibilità di cambiare almeno il tipo di campo che nei precedenti Mario Strikers aggiungeva imprevidibilità).
    Insomma, in generale sembra che questo Striker sarà molto diverso e più tattico aggiungendo componenti che avvantaggeranno i giocatori bravi togliendo buona parte di fortuna. Sono molto curioso di vedere come saranno questi cambiamenti.

  • Lascia un commento