Bowserotti

Da Super Mario Wiki, l'enciclopedia di Mario.
Bowserotti
Koopalings - New Super Mario Bros U.png
Specie: Specie di Bowser
Doppiatore attuale:
Luogo d'origine: Regno dei Funghi
Debutto in: Super Mario Bros. 3 (1990)
Ultima apparizione: Mario & Luigi: Superstar Saga + Scagnozzi di Bowser (2017)
Box!64.png Questo articolo è un abbozzo, puoi aggiungere informazioni?

I Bowserotti (in giapponese コクッパ Kokuppa; o in alternativa クッパ7人衆 Kuppa Shichi Ninshū, "Squadra dei 7 Bowser"), noti anche come Scagnozzi di Bowser o figli di Bowser nei primi manuali in lingua italiana, sono un gruppo di sette personaggi ricorrenti nella serie di Mario, considerati come fratelli e membri di alto rango della Truppa Koopa. Individualmente, si chiamano Larry, Morton, Wendy, Iggy, Roy, Lemmy e Ludwing.

I Bowserotti sono apparsi per la prima volta in Super Mario Bros. 3, in cui erano i boss di fine mondo. Dopo essere apparsi in vari giochi della serie per SNES, i Bowserotti sono stati assenti dalla serie per molti anni. Sono ritornati nel 2003, in Mario & Luigi: Superstar Saga, mentre nel 2009, in New Super Mario Bros. Wii, sono stati ridisegnati e da allora hanno iniziato ad apparire in moli più giochi, sia della serie principale, sia degli spin-off.

In origine i Bowserotti, secondo vari media e il libretto delle istruzioni di Super Mario Bros. 3, erano considerati i figli diretti di Bowser. Quando Bowser Junior venne introdotto nel 2002 in Super Mario Sunshine, cominciarono a crearsi i primi dubbi sulla paternità di Bowser e sul ruolo di Bowser Junior all'interno della sua famiglia. La guida ufficiale di New Super Mario Bros. Wii, ha etichettato Bowser Junior con lo stato di "Bothersome Koopaling" (Bowserotto Fastidioso). Shigeru Miyamoto, in un intervista del 2012, ha chiarito che, secondo la storia attuale, i Bowserotti non sono figli di Bowser, ma dei semplici scagnozzi, l'unico suo vero figlio è Bowser Junior[1].

Membri[modifica | modifica wikitesto]

Larry Koopa[modifica | modifica wikitesto]

Larry Koopa
Per approfondire, vedi Larry Koopa.

Larry Koopa è il Bowserotto più giovane fra tutti e quello a cui appartiene la bacchetta magica arancione. Il suo colore principale è l'azzurro chiaro, anche se, in origine, il suo guscio era di colore verde, nei primi sprite i capelli erano bianchi, e non aveva la stella azzurra sul volto. Adora giocare a tennis, come visto in Mario & Luigi: Superstar Saga in cui tiene una racchetta in mano, anche se non appare in nessun gioco legato a questo sport. Secondo Dayv Brooks, il nome di Larry, a differenza di come si credeva (e di come aveva dichiarato lui stesso in passato), non è ispirato né a Larry Mullen Jr. degli U2 né a Larry King. È stato chiamato in questo modo semplicemente perché, come ha dichiarato Brooks stesso, aveva semplicemente la faccia da Larry. Nel cartone di Super Mario viene chiamato Cippi Attila, e tra i Bowserotti, è quello più cattivo.

Morton Koopa Jr.[modifica | modifica wikitesto]

Morton Koopa Jr.
Per approfondire, vedi Morton Koopa Jr..

Morton Koopa Jr. viene raffigurato come il più grande tra i Bowserotti, è l'unico ad avere una colorazione della pelle marrone e brandisce la bacchetta color rubino. Il suo colore principale è il nero, anche se in Super Mario World aveva il guscio verde, la pelle gialla, e non aveva sul muso la tipica stella grigia che lo caratterizza. Dayv Brooks considera Morton come un personaggio molto loquace, per questo motivo il suo nome è stato ispirato da Morton Downey Jr., il presentatore di un talk show e il figlio di un famoso cantante. Nella serie animata cambia nome in Dentolino Attila ed è il Bowserotto che parla di più, tanto che nemmeno Bowser riesce a sopportarlo.

Wendy O. Koopa[modifica | modifica wikitesto]

Wendy O. Koopa
Per approfondire, vedi Wendy O. Koopa.

Wendy O. Koopa è l'unica Bowserotta, e colei che brandisce la bacchetta magica viola. Il suo colore principale è il rosa, anche se in Super Mario World il suo guscio era di una tonalità di rosso molto intenso. In testa Wendy porta un fiocco rosa a pois bianchi, e sulle braccia indossa sempre degli anelli gialli abbastanza grandi. In molti giochi quando attacca utilizza la bacchetta proprio per evocare degli anelli. Per scegliere il suo nome, Dayv Brooks si è ispirato alla cantante statunitense Wendy O. Williams. Nella serie animata si chiama Cucci Pucci Attila, è molto viziata e si arrabbia anche per cose futili.

Iggy Koopa[modifica | modifica wikitesto]

Iggy Koopa
Per approfondire, vedi Iggy Koopa.

Iggy Koopa è un Bowserotto iperattivo, demente e imprevedibile che brandisce la bacchetta magica gialla. I suoi colori principali sono il giallo e il verde, anche se nei primi sprite il suo guscio era di colore blu. Nei giochi successivi, prima di New Super Mario Bros. Wii, Iggy aveva i capelli multicolore simili a quelli di suo fratello Lemmy (anche negli sprite di Super Mario World sono bianchi). Da questo gioco in poi invece, i capelli di Iggy sono diventati di colore verde e a forma di palma. Iggy è il più alto e magro fra tutti i Bowserotti. Viene spesso considerato come un genio della meccanica, infatti in New Super Mario Bros. U, il suo velerio volante, a differenza di quella dei fratelli è meccanica e non di legno. Probabilmente indossa gli occhiali da vista per rifarsi allo stereotipo dei grandi geni, che vengono sempre raffigurati con gli occhiali. Per il suo nome, Dayv Brooks si è ispirato al cantante statunitense Iggy Pop. Nella serie animata è chiamato Hop Attila, è il fratello gemello di Hip Attila (Lemmy), e al contrario dei giochi è molto immaturo.

Roy Koopa[modifica | modifica wikitesto]

Roy Koopa
Per approfondire, vedi Roy Koopa.

Roy Koopa indossa degli occhiali da sole magenta, e la parte superiore della sua testa è di colore rosa, probabilmente un riferimento al famoso detto "i veri uomini si vestono sempre di rosa". I suoi colori principali sono proprio il rosa e il viola. In origine il suo guscio era di colore rosa, poi è diventato color lavanda in Super Mario World, e infine di colore viola. Roy brandisce la bacchetta magica nera. Per il suo nome, Dayv Brooks si è ispirato al cantautore e chitarrista statunitense Roy Orbison. Nella serie animata si chiama Bully Attila e si comporta come un bullo, infatti ama picchiare gli altri perché lo trova divertente. Questo è vero nella maggior parte dei casi, ma in alcuni materiali giapponesi, Roy parla invece in modo calmo e raccolto, ha una personalità più rilassata e non fa tanto il duro. Quest'ultimo lato di Roy emerge sopratutto in Mario & Luigi: Paper Jam Bros., in cui non ha per niente atteggiamenti da duro.

Lemmy Koopa[modifica | modifica wikitesto]

Lemmy Koopa
Per approfondire, vedi Lemmy Koopa.

Lemmy Koopa viene rappresentato come un bambino piccolo amante del divertimento. Lemmy brandisce la bacchetta magica verde. In Super Mario World suo guscio era di colore giallo, mentre in origine era verde, inoltre aveva i capelli di colore completamente bianco, senza la coda di cavallo. Successivamente Lemmy cominciò ad essere rappresentato con dei cappelli multicolore. Da New Super Mario Bros. Wii in poi, Lemmy cammina sempre su una palla gigante di colore giallo con delle stelle arancioni, che può ingrandire a suo piacimento tramite la bacchetta magica. Con quest'ultima, Lemmy può anche lanciare altre palle più piccole con lo stesso design, su cui Mario può rimbalzare. In New Super Mario Bros. U invece attacca lanciando delle bombe viola e continua comunque a camminare sulla sua palla di gomma. Per il suo nome, Dayv Brooks si è ispirato a Lemmy Kilmister, il cantante rock leader dei Motörhead. Nella serie animata è il Bowserotto più giovane, viene chiamato Hip Attila ed è il fratello gemello di Hop Attila (Iggy).

Ludwig von Koopa[modifica | modifica wikitesto]

Ludwig von Koopa
Per approfondire, vedi Ludwig von Koopa.

Ludwig von Koopa è il più grande fra tutti i Bowserotti. Probabilmente è anche il più intelligente (forse secondo soltanto ad Iggy). Ludwig brandisce la bacchetta magica blu. Il suo colore principale è il blu scuro, anche se in origine era stato raffigurato con il guscio verde (blu-acqua in Super Mario Bros. 3, e giallo in Super Mario World) e i capelli bianchi. Data la forma dei suoi capelli, per il suo nome, Dayv Brooks si è ispirato al celebre musicista Ludwig Van Beethoven; anche il Bowserotto infatti è un compositore ed è l'autore delle Koopa's Symphonies. In Mario & Luigi: Paper Jam Bros., si autoproclama come leader del gruppo, ma Morton e Iggy non sono d'accordo e i Bowserotti attaccano Mario & Co tutti insieme. Nel cartone è chiamato Kooky von Attila, è il genio della famiglia ed è lui che fornisce a Bowser le invenzioni per tentare conquistare il regno.

Concept e creazione[modifica | modifica wikitesto]

Schizzo realizzato da Yoichi Kotabe e Takashi Tezuka illustrante Bowser assieme a Morton, Lemmy, Iggy e Wendy.

I Bowserotti sono stati concepiti durante lo sviluppo di Super Mario Bros. 3, in particolare la prima loro apparizione nota risale a uno schizzo realizzato da Yoichi Kotabe e Takashi Tezuka mentre erano impegnati nel rivedere l'aspetto di Bowser, evento avvenuto prima della pubblicazione di Super Mario Bros.: The Lost Levels in Giappone nel 1986.[2] Il loro nome è stato scelto dal team di localizzazione nordamericano, in particolare da Dayv Brooks, ex-analista della produzione di Nintendo. Egli si è ispirato a volti importanti nel mondo della musica, tranne per Larry[3], infatti, i programmatori non avevano scelto alcun nome per i Bowserotti. Nella versione giapponese di Super Mario World sono stati adottati i loro nomi inglesi, facendo cadere il loro cognome Koopa o un'eventuale seconda parte del nome. Anche nei giochi più recenti, in Giappone, in America, e in Europa, molto spesso viene utilizzata soltanto la versione abbreviata del loro nome. Nella serie animata Le avventure di Super Mario, i Bowserotti hanno nomi completamente differenti; molto probabilmente perché Nintendo of America non ha aveva ancora rivelato i loro nomi ufficiali.

La parola "Bowserotto" è una combinazione del nome "Bowser" con il suffisso diminutivo "-otto", che sta ad indicare una versione più piccola del nome originale. La stessa cosa vale per il nome inglese "Koopaling", formato della combinazione di "Koopa" con il suffisso "-ling", il quale può essere inteso come un diminutivo oppure come il suffisso della parola "sibling", cioè "scagnozzo", e per il nome giapponese ""Kokuppa"" che significa letteralmente "Piccolo Bowser" (dal nome giapponese di Bowser, ovvero "Kuppa"). Come è possibile notare, quindi, la localizzazione italiana è l'unico caso in cui nel nome dei sette fratelli viene utilizzato il nome occidentale di Bowser, mentre in originale e nelle altre traduzioni, viene utilizzata la parola "Koopa", il che nelle lingue occidentali porta a una relazione con i Koopa in generale, piuttosto che con Bowser stesso.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Serie di Super Mario[modifica | modifica wikitesto]

Super Mario Bros. 3 / Super Mario Advance 4: Super Mario Bros. 3[modifica | modifica wikitesto]

Bowserotti in Super Mario Bros. 3

I Bowserotti fanno la loro prima comparsa in Super Mario Bros. 3. Sotto ordine di Bowser, utilizzano i velieri volanti per conquistare le sette regioni del Regno dei Funghi. Ogni Bowserotto si impossessa delle Bacchetta Magica dei sovrani delle rispettive regioni, trasformandoli in animali (o in una pianta nel caso del sovrano di Pipe Land nella versione per NES).

Al termine di ogni mondo, Mario e Luigi, devono combattere contro i Bowserotti a bordo delle loro aeronavi, per riprendere le bacchette magiche e far tornare i sovrani regioni alla normalità.

In Super Mario Advance 4: Super Mario Bros. 3, i Bowserotti si comportano come nel gioco originale. È presente anche una scena aggiuntiva in cui Lemmy attacca il sovrano di Grass Land, trasformandolo in un Cobrat. Se Mario riesce a sconfiggere Bowser prima degli altri Bowserotti, ogni volta, che il giocatore arriva nel castello finale dei rispettivi mondi, viene mostrata una scena in cui i Bowserotti entrano nel castello, rubano la bacchetta del re e, infine, scappano poco prima dell'arrivo di Mario. In alcune delle carte distribuite solo in Giappone per i livelli e-Reader, sono raffigurati i Bowserotti. Tra questi livelli, ce ne sono alcuni in cui Mario deve combattere nuovamente contro Morton, Lemmy e Ludwing.

Super Mario World / Super Mario World: Super Mario Advance 2[modifica | modifica wikitesto]

I Bowserotti in Super Mario World con Bowser

In Super Mario World i Bowserotti aiutano Bowser a conquistare la Terra dei dinosauri. Essi conquistano tutte le regioni del territorio e rapiscono 7 uova di Yoshi.

Ogni Bowserotto tiene in oataggio un uovoe all'interno di una fortezza e, ognuno di essi, possono essere sconfitti dopo essere stati colpito da tre salti in testa. Fanno eccezioni solamente Iggy e Larry, i quali vanno invece spinti nella lava.

Ogni volta che un Bowserotto viene sconfitto, Mario recupera un uovo di Yoshi, distruggendo la fortezza in cui venivano tenuti in ostaggio. Esclusivamente nella versione inglese, il testo che appare ogni volta che Mario distrugge una fortezza, fa riferimento ad una presunta morte dei Bowserotti. Al contrario nella versione giapponese, il testo è unico, e non si fa riferimento ad un Bowserotto specifico. Nelle versioni internazionali del gioco, è possibile rigiocare alla fortezze e affrontare nuovamente i Bowserotti premendo Pulsante L e Pulsante R sulle loro macerie.

A causa delle limitazioni tecniche dello SNES, gli sprite dei Bowserotti erano completamente diversi rispetto agli artwork. Avevano i capelli bianchi e i colori dei gusci, ad eccezioni di quello di Larry, verde sia nel gioco che nell'artwork, non coincidevano (blu per Iggy e Roy, verde per Morton e Larry, giallo per Lemmy e Ludwig, e rosso per Wendy). In più, tre dei sette Bowserotti, avevano un colore diverso del guscio durante i crediti, quello di Morton era verde acqua, come quello delle Nelle, quello di Ludwing era rosa porpora, più adatto per i gusci di Roy e Wendy e, infine, quello di Roy era grigio, più adatto per Morton. Nelle versione per SNES i Bowserotti avevano tre dita ciascuno, dettaglio poi corretto in Super Mario World: Super Mario Advance 2 per Game Boy Advance.

New Super Mario Bros. Wii[modifica | modifica wikitesto]

I Bowserotti e Bowser Junior in New Super Mario Bros. Wii

Dopo un'assenza di diversi anni, i Bowseotti ritornano in New Super Mario Bros. Wii, dove hanno subito dei cambiamenti estetici, soprattutto Iggy e Lemmy, che inizialmente avevano gli stessi capelli. Tutti e sette hanno ricevuto delle clip vocali esclusive.

All'inizio del gioco, insieme Bowser Junior, si nascondono in una torta che viene portata al Castello di Peach durante il compleanno della Principessa Peach. Arrivati nella sala della festa, i Bowserotti e Junior saltano fuori dalla torta e davanti agli occhi di Mario e co. rapiscono la principessa. I Bowserotti possiedono delle repliche delle bacchette utilizzate in Super Mario Bros. 3. Appaiono nei primi sette mondi del gioco, dove vanno affrontati due volte, prima in una fortezza e poi in un castello. Durante la seconda battaglia, Kamek appare prima dello scontro, per aiutarli utilizzando la magia.

Dopo i crediti, tutti tranne Larry, aiutano Bowser a rialzarsi da terra. Larry è stanco e cade a terra, ma Bowser Junior gli ordina di rialzarsi per aiutare Bowser. Tuttavia, appena ci prova, il Castello di Bowser cade addosso a tutti loro.

New Super Mario Bros. 2[modifica | modifica wikitesto]

I Bowserotti rapiscono Peach in New Super Mario Bros. 2.

In New Super Mario Bros. 2 mentre Mario Procione e Luigi Volpe volano nel cielo a caccia di Monete, i Bowserotti a bordo della Auto Clown Koopa, rapiscono Peach e piombano addosso ai due idraulici facendo perdere loro i power-up. Roy, Iggy, Wendy, Morton e Ludwig sono i boss dei cinque mondi principali e si trovano dentro il veicolo volante, mentre Larry e Lemmy sono i guardiani di due mondi speciali e sono appesi ai bordi dell'Auto Clown Koopa.

All'inizio di ciascun mondo, tranne il quinto, un Bowserotto compare nel momento in cui arriva a Mario e nasconde Peach dentro la fortezza. Ogni volta che l'idraulico sconfigge i Reznor, il Bowserotto scende con una catena e lo deride, per poi fuggire nel castello finale del mondo dove può essere affrontato direttamente. Come in New Super Mario Bros. Wii, ogni volta che un Bowserotto viene sconfitto, Peach viene affidata al successivo. Nel castello finale del Mondo 6, i Bowserotti, a bordo dell'Auto Clown Car, rincorrono Mario per cercare di trasformarlo in una statua e farlo cadere nella lava. Inoltre, dopo la sconfitta di Bowser, utilizzano tutti e sette le loro bacchette magiche per ingigantirlo, ma dopo esserci riusciti vengono colpiti dallo stesso Bowser.

Durante i crediti finali, appaiono sullo sfondo e cercano di portare Bowser con loro a bordo dell'Auto Clown Koopa, ma precipitano a causa del peso eccessivo, cadendo a terra o rimanendo incastrati tra gli alberi.

New Super Mario Bros. U / New Super Luigi U[modifica | modifica wikitesto]

I Bowserotti in New Super Mario Bros. U

In New Super Mario Bros. U i Bowserotti aiutano Bowser a cacciare via Mario e gli altri dal Castello di Peach, con la principessa intrappolata al suo interno. Come in Super Mario Bros. 3, ciascun Bowserotto ha un proprio veliero volante, questa vota decorate con le loro teste e i loro gusci. Vengono affrontati all'interno di queste aeronavi, raggiungibili da un cannone situato all'esterno dei castelli che ciascuno di essi ha conquistato. Lemmy, Iggy e Ludwing hanno ancora a disposizione le loro bacchette magiche, mentre Roy, Wendy, Morton e Larry hanno a disposizione altri tipi di armi.

Dopo la sconfitta di Bowser, i Bowserotti e Bowser Junior cercano di convincerlo a salire sul suo veliero volante, ma nel tentivo di farlo, essa precipita. Bowser Junior vola via con l'Auto Clown Jr., con Bowser aggrappato al veicolo e i Bowserotti a loro volta aggrappati alla sua coda.

In New Super Luigi U, si comportano come nel gioco principale e, all'inizio di ogni castello compare una statua di pietra con la forma dei loro volti, ma hanno solamente uno scopo decorativo.

Amada Anime Series: Super Mario Bros.[modifica | modifica wikitesto]

I Bowserotti appaiono per la prima volta al di fuori dei giochi, in una serie animata uscita esclusivamente in Giappone e adattamento di favole famose con i personaggi della serie di Mario. In Super Mario Momotaro, Bowser rimane ammaliato dalla bellezze della Principessa Peach e ordina ai Bowserotti (tranne Lemmy che non compare mai) di rapirla, per farla diventare sua sposa. Alla fine della storia vengono tutti sconfitti dai compagni di Mario. In Super Mario Shirayuki-hime, OAV ispirata alla favola di Biancaneve, Bowser, che veste i panni della regina cattiva, invia Roy, Wendy, Morton e Iggy a ucciderla. Tuttavia i Bowserotti falliscono poichè vengono sconfitti da Mario. Più tardi, dopo che il piano di Bowser di uccidere Peach fallisce, Mario si presenta al castello della regina e i quattro Bowserotti riescono a colpirlo con l'elettricità, grazie alle loro bacchette magiche. Tuttavia, Mario viene rianimato e potenziato dai Toad, riuscendo così a sconfiggerli.

Mario Kart 8[modifica | modifica wikitesto]

In Mario Kart 8 i Bowserotti appaiono per la prima volta come personaggi giocabili e non più come antagonisti e ognuno di loro ha un proprio peso.

Serie Mario & Luigi[modifica | modifica wikitesto]

Mario & Luigi: Superstar Saga / Mario & Luigi: Superstar Saga + Scagnozzi di Bowser[modifica | modifica wikitesto]

In Mario & Luigi: Superstar Saga i Bowserotti sono al servizio di Ghigno Bowser e vanno combattuti nello stesso ordine di Super Mario World. Nessuno di loro però parla nel gioco. Alcuni di loro mandano in campo una Bob-Omba con su scritto il numero di turni prima dell'esplosione, che comporta un game over immediato. Nel remake i Bowserotti ricompaiono con lo stesso ruolo dell'originale, stavolta però con linee di dialogo. Nel remake si scopre che dopo l'esplosione del Tartaplano i Bowserotti vengono catturati da Sogghigno affinché conquistassero Fagiolandia. Capitan Goomba e i suoi alleati li troveranno e li salveranno.

Mario & Luigi: Paper Jam Bros.[modifica | modifica wikitesto]

I Bowserotti appaiono dopo tanto tempo nella serie in questo gioco e insieme a Bowser Junior aiuterannno Bowser e Bowser di Carta contro i Fratelli Mario.

Informazioni generali[modifica | modifica wikitesto]

Evoluzione delle relazioni familiari[modifica | modifica wikitesto]

Nella versione giapponese di Super Mario Bros. 3, pubblicata nel 1988, i Bowserotti vengono introdotti in qualità di figli di Bowser.[4] Nella Guida Ufficiale di Nintendo di Super Mario World essi vengono indicati come facenti parte della Koopa Family[5] e i libri dei personaggi dei giochi di Mario scritti con il coinvolgimento di Nintendo pubblicati nel 1991 e nel 1994 riconfermano sia la loro appartenenza all famiglia reale di Bowser (「」), sia il loro essere figli di Bowser.[6][7][8] In seguito, nel primo trofeo di Bowser della versione giapponese di Super Smash Bros. Melee i Bowserotti sono considerati i sette figli (「7人のこども」), informazione mantenuta anche nella versione inglese e italiana, mentre nella Guida Ufficiale di Nintendo di Super Mario World: Super Mario Advance 2 i Bowserotti vengono esplicitamente indicati come figli di Bowser.[9] L'ultimo gioco in cui essi vengono esplicitamente indicati come figli di Bowser è Super Mario Advance 4: Super Mario Bros. 3, sia nella Guida Ufficiale di Nintendo[10] che nei manuali giapponese[11] ed italiano.[12] Quando in Italia viene pubblicato Super Mario Bros. 3 nel Canale Wii Shop, la descrizione del gioco afferma ancora la paternità di Bowser nei confronti dei Bowserotti e ne sottolinea la sua natura biologica, in quanto i Bowserotti vegono considerati piccoli e prole di Bowser; tale descrizione, completa dei dettagli appena menzionati, è peraltro tuttora utilizzata nel sito ufficiale italiano di Super Mario Bros. 3.[13]

In seguito alla loro assenza dopo Mario & Luigi: Superstar Saga, nel primo trofeo di Bowser di Super Smash Bros. Brawl Bowser Junior viene indicato come figlio unico di Bowser (「ひとり息子」) ed in New Super Mario Bros. Wii i Bowserotti vengono reintrodotti come Scagnozzi di Bowser. Nel 2012 un'intervista a Shigeru Miyamoto conferma che nella nostra storia attuale i Bowserotti non sono figli di Bowser. Bowser Junior è l'unico figlio di Bowser, e non sappiamo chi sia la madre.[14] I giochi pubblicati fino al 2014 utilizzano pertanto la terminologia Scagnozzi di Bowser per riferirisi ai Bowserotti sia in Italiano che in Giapponese, con la pubblicazione di Mario Kart 8 compare il termine giapponese Gruppo dei Sette Bowser (「クッパ7人衆」) per indicare specificamente i Bowserotti, mentre in Italiano il termine Scagnozzi di Bowser continua ad essere utilizzato. Nella Conversazioni Guida di Palutena, in Super Smash Bros. for Wii U, Bowser Junior è indicato come il legittimo erede di Bowser, mentre i Bowserotti vengono ancora indicati come "Scagnozzi di Bowser" e viene precisato che il rapporto tra loro e Bowser è un mistero. Anche nei trofei viene utilizzato questo termine e Larry Koopa viene indicato come capo dei sette scagnozzi.

Il termine italiano Bowserotti ricompare in Mario & Luigi: Paper Jam Bros. per poi essere riutilizzato anche in Mario & Sonic ai Giochi Olimpici di Rio 2016 e in Paper Mario: Color Splash. In questi giochi, i Bowserotti hanno delle linee di dialogo, mentre in Mario & Luigi: Superstar Saga erano muti (anche se nel remake per Nintendo 3DS invece parlano). In questi giochi, nelle versioni giapponesi, i Bowserotti si riferiscono a Bowser come "Maestro Bowser" (「ク ッ パ様」) e tra di loro si chiamano semplicemente "compagni" (「仲間」) senza far riferimento a nessuna relazioni di tipo familiare tra di loro. Al contrario, nelle versioni occidentali del gioco, i traduttori si sono presi diversi libertà. In particolare, nelle versioni inglesi e italiane, vengono introdotti nuovamente i termini "Koopalings" e "Bowserotti" che, nei giochi precedenti, erano sempre stati sostituiti rispettivamente da "Bowser's Minions" e "Scagnozzi di Bowser". Inoltre, essi si considera come fratelli tra di loro. In particolare, in Mario & Luigi: Paper Jam Bros., mentre nelle versioni giapponesi e inglesi, non ci sono riferimenti ad una relazione familiare con Bowser, nella localizzazione tedesca, dopo essere stato sconfitto, Morton dice: "Perdonaci ... Padre. Voglio dire ... Maestro Bowser!" (Vergib us... Vater. Ich meine naturlich... Meister Bowser), mentre in quella italiana, quando Iggy attiva il cannone nel Neo Castello, Lemmy grida: "Paaaaaapooo. Non è giusto!".


In seguito, il termine Bowserotti rimpiazza gradualmente il termine Scagnozzi di Bowser sia nelle localizzazioni italiane dei giochi che nel materiale rilasciato da Nintendo Italia e, più in genere, a partire dalla versione per Wii U di Mario & Sonic ai Giochi Olimpici di Rio 2016 si nota in fase di localizzazione italiana la rimozione di termini che indicano esplicitamente come i Bowserotti siano scagnozzi di Bowser. Se nel suddetto gioco tale rimozione coinvolge solamente i due testi riferiti a Larry,[15] mentre il terzo dei dialoghi dei Mii riferiti a Wendy la indica come l'unica ragazza tra i sette tirapiedi di Bowser, in Paper Mario: Color Splash tale rimozione è completa, e nel gioco non sono più presenti frasi che esplicitamente affermino che i Bowserotti siano scagnozzi di Bowser.[16] Ciononostante, in Scagnozzi in azione: In cerca di Bowser si afferma nuovamente che Bowser Junior è l'unico figlio di Bowser.[17]

Ordine in cui si combattono[modifica | modifica wikitesto]

Gioco Mondo 1 Mondo 2 Mondo 3 Mondo 4 Mondo 5 Mondo Mushroom.png Mondo Flower.png Mondo 6 Mondo 7
Super Mario Bros. 3 Larry Koopa Morton Koopa Jr. Wendy O. Koopa Iggy Koopa Roy Koopa X mark.png X mark.png Lemmy Koopa Ludwig von Koopa
Super Mario World Iggy Koopa Morton Koopa Jr. Lemmy Koopa Ludwig von Koopa Roy Koopa X mark.png X mark.png Wendy O. Koopa Larry Koopa
New Super Mario Bros. Wii Larry Koopa Roy Koopa Lemmy Koopa Wendy O. Koopa Iggy Koopa X mark.png X mark.png Morton Koopa Jr. Ludwig von Koopa
New Super Mario Bros. 2 Roy Koopa Iggy Koopa Wendy O. Koopa Morton Koopa Jr. Ludwig von Koopa Larry Koopa Lemmy Koopa X mark.png X mark.png
New Super Mario Bros. U Lemmy Koopa Morton Koopa Jr. Larry Koopa Wendy O. Koopa Iggy Koopa X mark.png X mark.png Roy Koopa Ludwig von Koopa

In altre lingue[modifica | modifica wikitesto]

Lingua Nome Significato
Jap.png Giapponese コクッパ
Kokuppa
Uk.png Inglese Koopalings
De.png Tedesco Koopalinge
KorSud.png Coreano 쿠파 7형제
Kupa 7 Hyeongje

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Riferimenti[modifica | modifica wikitesto]

  1. L'intervista di Miyamoto
  2. Si può evincere ciò dalla pagina 65 della Guida Ufficiale di Super Mario Collection, la versione giapponese di Super Mario All-Stars. L'immagine è situata all'inizio della sezione dedicata a Super Mario Bros. 2, nome giapponese di Super Mario Bros.: The Lost Levels, e la didascalia riporta il seguente testo:Inizialmente l'aspetto di Bowser non era ancora giunto a una versione definitva. Per giungere a questa versione dello schizzo, Kotabe e Tezuka collaborarono più volte.
  3. L'intervista di Dayv Brooks
  4. A pagine 2 del manuale giapponese di Super Mario Bros. 3, Bowser afferma 「ワッハハ。これから俺様の息子達がこのゲームの説明をするぜ。息子達の言うことをよーく聞いてせいぜいガンバルことだな。ワッハハ。」, indicando quindi i Bowserotti come suoi figli (「俺様の息子たち」), inoltre la storia a pagina 4 presenta i Bowserotti come i suoi (di Bowser) figli, i sette fratelli (e sorella) Bowserotti 「自分の子供コクッパ7兄弟」.
  5. Pagina 32 del primo volume della Guida Ufficiale di Nintendo di Super Mario World, pubblicata da Shogakukan.
  6. A pagina 89 della Enciclopedia Completa di Super Mario (「スーパーマリオ全百科」), un libro pubblicato nel 1991 e scritto in collaborazione con Nintendo, si indica sia Bowser che i Bowserotti come membri della Tribù del Re (「 」), formata da tutti membri della famiglia reale che sono a capo delle armate della Truppa Koopa (「クッパ軍団統率する王家面々」). A pagina 151 i Bowserotti vengono indicati come figli di Bowser (Bowserotti figli di Bowser, 「クッパのども、コクッパたち」).
  7. A pagina 34 della Super Mario Bros. Daizukan (「スーパーマリオ大図鑑」), un libro pubblicato nel 1994 e scritto sotto la supervisione di Nintendo, si afferma esplicitamente che Bowserotti=figli di Bowser (「コクッパ=クッパのども」).
  8. A pagina 193 dell' Edizione Perfetta della Grande Enciclopedia dei Personaggi di Mario (「パーフェクト版マリオキャラクター大事典」), un libro pubblicato nel 1994 e scritto in collaborazione con Nintendo, Roy viene indicato come un esempio del Gruppo di Bowser (「クッパ」), descritto come la famiglia del Grande Re Bowser (「クッパ大王一族」) nonché come famiglia reale (「」). A pagina 228 del libro si afferma che Larry è il figlio più giovane di Bowser (「クッパ大魔王子供」), infine a pagina 42 si menziona i sette fratelli [e sorella] Bowserotti (「コクッパ7兄弟」).
  9. A pagina 20 della Guida Ufficiale di Nintendo di Super Mario World: Super Mario Advance 2, si afferma l'uguglianza sette figli [di Bowser]=Bowserotti (「7の子ども=コクッパ」).
  10. A pagina 4 della Guida Ufficiale di Nintendo di Super Mario Advance 4: Super Mario Bros. 3 si indica i Bowserotti come suoi (di Bowser) sette figli, i sette fratelli (e sorella) Bowserotti (「自分どもの「コクッパ7兄弟」」), mentre nella descrizione di Bowser della medesima pagina i (suoi) sette figli (「どもたち」) sono menzionati.
  11. Pagina 13 del manuale giapponese di Super Mario Advance 4: Super Mario Bros. 3.
  12. Pagina 106 del manuale europeo di Super Mario Advance 4: Super Mario Bros. 3.
  13. Sito ufficiale italiano di Super Mario Bros. 3.
  14. Intervista apparsa nel numero 234 di Game Informer. Il testo in questione è Our current story is that the seven Koopalings are not Bowser's children. Bowser's only child is Bowser Junior, and we do not know who the mother is.
  15. La descrizione ufficiale di Larry nella localizzazione italiana della versione per Wii U di Mario & Sonic ai Giochi Olimpici di Rio 2016 è Uno dei sette Bowserotti. La sua inconfondibile cresta e la stella blu sulla testa lo rendono un tipo alquanto appariscente. Ai Giochi Olimpici manda la folla in visibilio grazie alle sue formidabili acrobazie a dorso del cavallo., rispetto all'originale testo giapponese, 「クッパ7人衆1人。クッパの手下特徴逆立てたモヒカンヘアーに、左側にはのマークがいていて派手。オリンピックでは馬上でアクロバットな」, si nota come il termine Scagnozzo di Bowser (「クッパの手下」) sia stato rimosso. Inoltre, il primo dei dialoghi dei Mii riferiti a Larry afferma Larry è un Bowserotto. Si distingue per la cresta che porta in testa e la stella. Non sapevo che lo stile punk fosse tornato di moda!, ancora una volta, confrontando il testo con il testo originale giapponese, 「ラリーは、クッパの手下「クッパ7人衆」の1人だよ!きなモヒカンヘアーが特徴的! 左側のマークまでっているし、結構パンクなのカメだね~!」, si può osservare come i Bowserotti non siano più indicati come scagnozzi di Bowser (「クッパの手下「クッパ7人衆」」).
  16. Sebbene nella pagina che riporta le informazioni su Paper Mario: Color Splash rivelate all'E3 2016 il termine Bowserotti sia rimpiazzato dal termine scagnozzi di Bowser, e nonostante nel gioco finale Morton dica IL CAPO DICE A MORTON..."VAI A PRENDERE STELLONA!" senza quindi indicare a chi si possa riferire il titolo di capo, non appena Bowser viene rivelato, i Bowserotti che lo menzionano, ovvero Ludwig, Wendy, Larry e Roy lo chiamano sempre per nome (Bowser) senza aggiungere un titolo corrispondente all'onorifico 「」 utilizzato nella versione giapponese. Oltretutto, Roy si rivolge direttamente a Bowser dicendo Bowser, se mi senti... vendica la mia sconfitta!, tale testo è assente nella versione giapponese. Inoltre, invece del termine Scagnozzi di Bowser, traduzione del termine 「クッパの手下」 utilizzato nella versione giapponese del gioco, si utilizza sistematicamente il termine Bowserotti, come si può notare prima della battaglia con Larry (Tinto afferma Tu sei uno dei Bowserotti e noi abbiamo cucinato per te?!), nel testo utilizzato per il tredicesimo Toad della Squadra di Soccorso Rossa del Circo Smeraldo (la versione italiana riporta Hai già sconfitto Morton, Iggy, Ludwig, Wendy e Larry. Ti restano solo due Bowserotti! mentre il testo giapponese utilizza il termine Scagnozzi di Bowser, 「クッパの手下」) e dopo la sparizione di Lemmy (Tinto dice Mario, Lemmy dev'essere uno dei Bowserotti! L'ho capito da quel suo brutto muso!; è opportuno notare che anche in questo caso nel testo originale si utilizza il termine Scagnozzi di Bowser, 「クッパの手下」).
  17. La descrizione di Bowser Junior in Scagnozzi in azione: In cerca di Bowser è la seguente: È l'unico figlio di Bowser. Si vocifera che sia avvantaggiato contro Kamek.