Categnaccio d'Oro

Da Super Mario Wiki, l'enciclopedia di Mario.
Categnaccio Dorato
Golden Chomp.png
Specie: Categnaccio, Categnaccio senza catena
Sottospecie:
Membri conosciuti:
Simili:
Doppiatore:
Prima apparizione: Super Mario Galaxy (2007)
Ultima apparizione: Super Mario Galaxy 2 (2010)

Il Categnaccio d'Oro (in origine Categnaccio Dorato) è una sottospecie del Categnaccio senza catena apparsa per la prima volta in Super Mario Galaxy e in Super Mario Galaxy 2.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Super Mario Galaxy[modifica | modifica wikitesto]

Il Categnaccio Dorato in Super Mario Galaxy.

In Super Mario Galaxy compare un solo Categnaccio Dorato nella Galassia Giardin Ventoso. Dopo aver raccolto una serie di Monete ? nella missione "Gravità Folle nel Giardin Ventoso" è possibile ottenere una Stella Iride. Il giocatore può utilizzare il suo potere per distruggere il Categnaccio Dorato e ottenere una Superstella segreta, "Tesoro Categnaccio Dorato".

Super Mario Galaxy 2[modifica | modifica wikitesto]

Il Categnaccio d'Oro in Super Mario Galaxy 2.

In Super Mario Galaxy 2 un Categnaccio d'Oro compare nella Galassia Categnamontaggio nella missione "Fabbrica di Categnacci d'Oro". Mario deve guidare il Categnaccio d'Oro lungo un percorso per condurlo in un buco dove esso verrà distrutto rilasciando la Superstella. Se il Categnaccio Dorato viene distrutto prima di raggiungere la meta, esso verrà rigenerato costringendo Mario a tornare all'inizio del percorso. Ricompare nella missione della Cometa Burlona "Ombre Scure nella Fabbrica". Qui Mario raggiunge direttamente la zona dei Categnoni. Il giocatere deve nuovamente condurre il Categnaccio d'Oro verso la meta evitando le Ombre Scure.

In altre lingue[modifica | modifica wikitesto]

Lingua Nome Significato
Jap.png Giapponese ゴールドワンワン
Gōrudo Wanwan
Categnaccio Dorato
Uk.png Inglese Golden Chomp Categnaccio Dorato
Spa.png Spagnolo Chomp Cadenas Dorado Categnaccio Dorato
Cina.png Cinese 黃金汪汪
Huángjīn wāngwāng
Categnaccio d'oro

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]