Game Boy

Da Super Mario Wiki, l'enciclopedia di Mario.
GameBoyLogo.png
GameBoy.jpg
Data di pubblicazione: Jap 21 aprile 1989
Usa 31 luglio 1989
Eur 28 settembre 1990
Termine: 1999
Predecessore: Game & Watch
Successore: (Virtual Boy)
Game Boy Color

Il Game Boy è la seconda console portatile prodotta da Nintendo, dopo il Game & Watch. È stata una delle console più vendute della storia, al punto che Nintendo, per sfruttarla al massimo, ha ritardato il lancio del successore, il Game Boy Color. La produzione del Game Boy è cessata nel 1999.

La console è provvista dei tasti Pulsante A, Pulsante B, Pulsante Start e Pulsante Select, più una Croce direzionale simile a quella del NES.

Caratteristiche tecniche[modifica | modifica wikitesto]

CPU: Sharp LR35902 a 8 bit modificato (simile all'Intel 8080), impostato a 4.19 MHz. Implementa anche un generatore di suoni.
RAM: 8 kByte S-RAM interna
ROM: cartucce da 256 kbit, 512 kbit, 1 Mbit, 2 Mbit, 4 Mbit e 8 Mbit
Video RAM: 8 kByte interna
Suono: 4 canali stereo. L'unità ha un solo speaker, ma l'uscita audio per le cuffie è stereo
Display: LCD da 160 x 144 pixel
Schermo: 66 mm diagonale
Colore: 4 gradi di grigio (verde-nero)
Comunicazione: fino a 4 Game Boy collegabili tramite cavo
Batterie: 4 batterie tipo AA per circa 35 ore di gioco

Restyling[modifica | modifica wikitesto]

Super Game Boy[modifica | modifica wikitesto]

Il Super Game Boy non è proprio un restyling, ma solo una cartuccia per Super Nintendo in cui si potevano inserire le cartucce del Game Boy, permettendo così di giocare ai giochi del GB sullo schermo del televisore. Alcuni giochi, per esempio Donkey Kong, hanno una palette speciale colorata che si può vedere solo su Super Game Boy.

Game Boy Pocket[modifica | modifica wikitesto]

Il Game Boy Pocket è una versione tascabile del GB, è più leggera e ha una batteria più longeva. Necessita solo di due batterie AAA invece di quattro AA. Ne sono uscite due versioni, una senza indicatore di batteria e una con. Quest'ultima è stata prodotta in vari colori.

Game Boy Light[modifica | modifica wikitesto]

Rilasciato solo in Giappone il 14 aprile 1998, poco prima del Game Boy Color, il Game Boy Light è estremamente raro. È leggermente più grande del Game Boy Pocket e viene nei colori oro e argento. La sua caratteristica principale è di avere lo schermo retroilluminato, caratteristica che ritornerà solo nel 2003, con il rilascio del Game Boy Advance SP.

Curiosità[modifica | modifica wikitesto]

  • Il Game Boy è l'unica console Nintendo che può far andare alcuni dei giochi del suo successore.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]