Hiroshi Yamauchi

Da Super Mario Wiki, l'enciclopedia italiana.
Hiroshi Yamauchi
Yamauchi4o.jpg
Fotografia di Hiroshi Yamauchi.
Luogo di nascita: Kyoto, Giappone Jap.png
Nato/a il: 7 novembre 1927
Morto/a il: 19 settembre 2013
Occupazione: Presidente di Nintendo Co. Ltd (1949–2002)
Presidente del consiglio di amministrazione di Nintendo Co. Ltd (2002-2005)

Hiroshi Yamauchi (山内溥; 7 novembre 1927 — 19 settembre 2013) era un imprenditore giapponese e l'uomo più ricco del Giappone.

È stato l'ultimo presidente di Nintendo appartenente alla dinastia Yamauchi. Ha ricoperto la carica dal 1949 al 2002, quando è andato in pensione all'età di 75 anni lasciando il posto a Satoru Iwata, un ex programmatore della Hal Laboratory. Ha occupato il ruolo di presidente del consiglio di amministrazione per tre anni prima di dimettersi definitivamente per l'età avanzata nel 2005. Fusajiro Yamauchi, fondatore della Nintendo, era il suo bisnonno.

Yamauchi ha avuto un'infanzia difficile; il padre abbandonò la famiglia quando lui era ancora piccolo, per poi morire qualche anno dopo mentre il figlio veniva severamente istruito dai nonni. Ha ereditato la carica di presidente di Nintendo, ed è stato in grado di trasformare la compagnia in una produttrice di videogiochi leader del settore. È celebre per aver "provocato" la fine della collaborazione con Sony, che durante gli anni del Super Nintendo Entertainment System produceva componenti hardware e periferiche per le console Nintendo. Questa separazione, successivamente, portò Sony a mettersi in proprio e creare la PlayStation. È anche famoso per aver rotto i rapporti con i dirigenti di Squaresoft, che nel 1996 desideravano caratteristiche diverse dal Nintendo 64, come il supporto dei dischi ottici. Gli sviluppatori di Final Fantasy decisero quindi di migrare alla PlayStation.

Negli ultimi anni di vita Yamauchi ha mantenuto dei rapporti collaborativi con Nintendo, e si è dedicato a varie associazioni con lo scopo di preservare e valorizzare il patrimonio dei templi e delle opere architettoniche di Kyōto, in Giappone, sua città natale e sede di Nintendo.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]