Kamek

Da Super Mario Wiki, l'enciclopedia di Mario.
Kamek
KamekMP9.png
Specie: Kamek
Doppiatore attuale: Atsushi Masaki (2005 - presente)
Luogo d'origine: Regno dei Funghi
Debutto in: Super Mario World 2: Yoshi's Island (1995)
Ultima apparizione: Yoshi's Crafted World (2019)
Box!64.png Questo articolo è un abbozzo, puoi aggiungere informazioni?

“Beccati questo, citrullo!”
Kamek, Super Mario Galaxy

Kamek (in giapponese Kamekku) è il più fidato degli sgherri di Bowser, a volte comandante della Truppa Koopa. Originario del Regno dei Funghi, serve sempre con fedeltà i suoi sovrani, dimostrando di essere molto perfido. In passato aveva rapito Baby Luigi e l'aveva portato al Castello di Bowser, in modo che i due fratelli non potessero intralciare Bowser una volta divenuto adulto. È il più potente della sua specie, anche se non presenta differenze. Nel suo primo gioco, Super Mario World 2: Yoshi's Island, dimostra di odiare Yoshi e tutta la sua specie. Fa anche un'apparizione in Mario Party 9, come personaggio giocabile per la prima volta. I suoi sgherri sono i Tirapiedi.

Aspetto fisico[modifica | modifica wikitesto]

Kamek è un membro della specie di Kamek, ma più potente rispetto agli altri. Ha la pelle gialla e indossa sempre un lungo abito blu da mago, che si intona con un lungo cappello a punta, sempre blu. A differenza dei normali Koopa, lui ha gli artigli, porta delle scarpe marroni e dei grossi occhiali tondi. Ha due piccole zanne e si porta sempre appresso uno scettro magico, in modo da poter fare magie di qualsiasi tipo (da qui prende il nome la specie). Avendo un lungo vestito, non si sa se ha il guscio oppure no. Di solito si sposta su una scopa, che fa apparire per magia.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Serie di Yoshi[modifica | modifica wikitesto]

Super Mario World 2: Yoshi's Island[modifica | modifica wikitesto]

Kamek al suo debutto

Kamek fa il suo debutto in questo gioco, come antagonista secondario (quello principale è Baby Bowser), anche se non si sfida mai. Ha il compito di rapire i fratelli Mario, in modo che non possano ostacolare il suo piccolo sovrano, e così rapisce prima Baby Luigi in modo da separarli. Nel castello finale di ogni mondo potenzia il boss con una magia, rendendolo gigante, e prima della battaglia dice sempre qualcosa a Yoshi. Se si sconfigge l'Ombelico Piranha colpendolo da lontano in forma di Pianta Piranha, lui arriverà in campo solo per dirà "Oh, NO!!!" e andarsene. Durante il Castello di Re Bowser, nella prima area cerca di schiantarsi contro Yoshi Elicottero per farlo cadere nel vuoto e impedirgli di raggiungere l'ingresso alla prossima area, successivamente appare poi nel corridoio che porta alla stanza di Baby Bowser, dove cerca di ostacolare Yoshi lanciandogli contro incantesimi in grado di dannegiarlo (e fargli perdere Baby Mario), se i suoi incantesimi colpiscono un blocco del corridoio esso si trasformerà in un nemico, Kamek scompare per riapparire in un altro punto dopo che lancia un'incantesimo, Yoshi lo tocca o lo colpisce con'uovo. Lo schema d'attacco di Kamek in questo punto del gioco è simile a quello dei Magikoopa in Super Mario World. Nella stanza di Baby Bowser, Kamek attende Yoshi e si lamenta del fatto che sia arrivato fino a questo punto, e inconsapevolmente sveglia Baby Bowser che lo punisce pestandolo e buttandolo fuori dallo schermo. Dopo la sconfitta di Baby Bowser, Kamek riappare sullo schermo dove fa diventare Baby Bowser gigantesco usando la magia e inizia un'altra battaglia. Dopo la sconfitta di Baby Bowser in questa forma, torna alle dimensioni normali, e Kamek se lo porta via sulla sua scopa giurando vendetta. In questo gioco debuttano anche i suoi Tirapiedi.

Yoshi Touch & Go[modifica | modifica wikitesto]

In questo gioco compare come uno dei nemici principali, e cerca sempre di rapire Baby Mario oppure Baby Luigi.

Yoshi's Island DS[modifica | modifica wikitesto]

Il Kamek del passato (destra) e il Kamek del presente (sinistra)

In Yoshi's Island DS viaggiano indietro nel tempo alla ricerca dei Bambini Stella, sette bambini dai poteri incredibili. Prima di una battaglia contro un boss Kemek lo potenzia, un po' come in Super Mario World 2: Yoshi's Island. Dopo che Yoshi sconfigge Bowser, Kamek utilizza la sua magia per ingigantire il Re dei Koopa. Il Kamek del passato appare quando, quello del futuro, rapisce Baby Bowser, molto probabilmente il Kamek del passato è lo stesso di Super Mario World 2: Yoshi's Island, mentre quello del presente è lo stesso di Yoshi Touch & Go.

Yoshi's New Island[modifica | modifica wikitesto]

In Yoshi's New Island Kamek riappare con le stesse caratteristiche di Super Mario World 2. Qui però si sfida come boss nei castelli di metà mondo.

Yoshi's Woolly World/Poochy & Yoshi's Woolly World [modifica | modifica wikitesto]

In Yoshi's Woolly World e nel suo port, Kamek attacca l'isolotto degli Yoshi per trasformarli in gomitoli utili a creare un nuovo castello. Dopo aver riempito il suo sacco scappa ma due Yoshi riescono a salvarsi e cercano di fermare Kamek ma lui fugge facendo cadere, per sbaglio, i gomitoli in giro per l'isola. Kamek compare poi in ogni fortezza del gioco, in cui trasformerà dei nemici per renderli più forti. Nell'ultimo livello aiuterà Baby Bowser a sconfiggere Yoshi potenziandolo con i gomitoli. Una volta che Yoshi avrà sconfitto Baby Bowser, Kamek lo porterà in salvo. All'interno del gioco è anche presente un costume da Kamek.

Serie di Super Mario[modifica | modifica wikitesto]

Super Mario Galaxy[modifica | modifica wikitesto]

Fa il suo debutto nella serie di Mario in questo gioco. Compare soltanto all'inizio della storia, nel prologo, quando Bowser rapisce Peach e la trasporta nello spazio grazie ai suoi UFO. Il Magikoopa compare quando Mario cerca di raggiungere la principessa, fa un magico incantesimo e scaraventa l'idraulico nello spazio profondo, sghignazzando.

New Super Mario Bros. Wii[modifica | modifica wikitesto]

In questo gioco compare come uno dei nemici principali, insieme ai Bowserotti. Quando Mario raggiunge il Bowserotto nei castelli di ogni mondo, il Magikoopa arriva in modo simile a Yoshi's Island, e fa uno strano incantesimo. Questa magia modifica la stanza portando vantaggio al figlio di Bowser da sfidare, simile a quando trasforma una creatura in un boss di Yoshi's Island. Compare

Kamek travestito da Principessa Peach

inoltre come boss della Torre del Mondo 8. Prima della sua stessa battaglia Kamek fa un'incantesimo ai blocchi che gli fa cambiare colore e li fa muovere. Durante la battaglia, Kamek si muove teletrasportandosi e lanciando incantesimi prima di teletrasportarsi di nuovo, gli incantensimi se colpiscono un blocco lo trasformano in uno o più nemici, rendendo lo stile di combattimento di Kamek molto simile a quello dei Magikoopa di Super Mario World. Quando viene sconfitto vola verso il Veliero Volante di Bowser Junior, e alla fine della battaglia contro Bowser Junior stesso, rapisce la principessa e la porta al Castello di Bowser. Compare anche durante la battaglia con il Re dei Koopa, travestito da Principessa Peach per ingannare Mario. Dopo la sconfitta di Bowser, Kamek si toglie il travestimento e fa la sua solita magia e rende Bowser gigantesco. Purtroppo, nella furia del Koopa, Kamek viene colpito brutalmente e precipita fuori dallo schermo.

New Super Mario Bros. U/New Super Luigi U[modifica | modifica wikitesto]

Kamek fa un'apparizione anche in New Super Mario Bros. U e nella sua espansione come boss della Fortezza di metà mondo delle Nuvole di Meringa. In questo modo, si differenzia dalla sua comparsa nel precedente episodio, dove era il boss della fortezza dell' ottavo mondo, e non del settimo come avviene in questo capitolo. Con l'aiuto del malvagio Re dei Koopa Bowser e dei Bowserotti ha conquistato il Castello della Principessa Peach, anche se non viene mostrato nel prologo. Lo si capisce infatti subito dopo, quando si vede Kamek trasportare Boom Boom fino alla fortezza di metà mondo della Piana delle Ghiande. Gli è stato affidato l' incarico di sorvegliare la Fortezza del settimo mondo, in modo da impedire a Mario di raggiungere Ludwig von Koopa. Prima di recarsi alla sua Fortezza, però, Kamek decide di aiutare Boom Boom in più occasioni. Infatti, con l' ausilio del suo Scettro Magico, dona a Boom Boom un' abilità diversa ogni volta, ovvero quella di piroettare, di eseguire balzi, di diventare gigante e di poter spiccare il volo grazie alla metamorfosi delle braccia in ali. Se Mario riesce comunque a sconfiggere Boom Boom, potrà sfidare Kamek nel mondo Nuvole di Meringa, una volta raggiunta la sua fortezza. La battaglia contro di lui è simile a quella di New Super Mario Bros. Wii: dopo la sua entrata in scena con la scopa, Kamek crea dei blocchi magici fluttuanti e comincia a lanciare incantesimi dappertutto, trasformando i blocchi che tocca in nemici. Inoltre, dopo aver lanciato un attacco, scompare per un po' e ricompare subito dopo in un' altra parte del campo, disorientando il giocatore. Quando viene colpito in testa, i blocchi Magici spariscono e Kamek comincerà a lanciare incantesimi sul terreno, trasformando alcune sezioni del campo in Blocchi Ciambella. Questa tattica va ripetuta per altre due volte, evitando accuratamente gli incantesimi lanciati dal Magikoopa. Dopo averlo colpito, Kamek viene sconfitto e precipita fuori dallo schermo in stile Bowserotto, agitando le braccia e gridando. Kamek appare tuttavia anche durante la battaglia finale, insieme a Bowser Junior, e viene costretto da quest'ultimo a ingigantire il Re dei Koopa. Dopo la sconfitta di Bowser, Kamek non compare più, nemmeno nell'epilogo insieme ai Bowserotti e a Bowser stesso.

Serie di Mario & Luigi[modifica | modifica wikitesto]

Mario & Luigi: Fratelli nel Tempo[modifica | modifica wikitesto]

Kamek è un miniboss nell'isola Yoshi. Può creare delle copie di se stesso, e il giocatore dovrà colpire quella giusta per farle sparire tutte. Attaccherà anche lanciando delle sfere spinate contro Mario e Luigi, che dovranno abbatterle con il Martello. Una volta sconfitto, si potrà entrare nella pancia di Yoob.

Mario & Luigi: Viaggio al centro di Bowser/Mario & Luigi: Viaggio al centro di Bowser + Le avventure di Bowser Junior[modifica | modifica wikitesto]

L'attacco speciale Kamek
Kamek.

In Mario & Luigi: Viaggio al centro di Bowser Bowser potrà apprendere l'attacco speciale "Kamek" liberando da una gabbia dei Kamek. Inoltre Kamek farà una breve comparsa all'inizio del gioco dove spiegherà a Bowser i comandi per tirare pugni e sputare fuoco, dirà inoltre al Re dei Koopa di non mangiare il fungo che gli è stato dato da Sogghigno, ma il tiranno non lo ascolterà. Alla fine del gioco si prende cura di Bowser. Nel remake inoltre Kamek compare anche nella nuova modalità Le avventure di Bowser Junior dove ha il compito di fare da tutore al figlio di Bowser.

Mario & Luigi: Dream Team Bros.[modifica | modifica wikitesto]

Kamek riappare in Mario & Luigi: Dream Team Bros. come antagonista secondario. Appare per la prima volta a Buonparco asieme al Trio Elite dove informa Dorastella dell'arrivo di Bowser. Successivamente a Dormiriva Onirica ingannerà i fratelli travestendosi da principessa (come in New Super Mario Bros. Wii). Kamek verrà poi sfidato tre volte da Mario e Luigi al Neo Castello di Bowser Onirico. Dopo la terza battaglia verrà definitivamente sconfitto. Appare infine nella scena prima dei titoli di coda.

Mario & Luigi: Paper Jam Bros.[modifica | modifica wikitesto]

In questo gioco, Kamek insieme alla sua versione di carta aiuterà i due Bowser contro i fratelli Mario a conquistare il Regno dei Funghi.

Serie Paper Mario[modifica | modifica wikitesto]

Paper Mario: Sticker Star[modifica | modifica wikitesto]

Kamek appare per la prima volta nella serie Paper Mario in Paper Mario: Sticker Star. Appare per la prima volta nel terzo livello di gioco, ovvero la Strada Lungofiume. È proprio qui che il Magikoopa si presenta, e ingaggia battaglia contro Mario per la prima volta nel gioco, insieme a un paio di Goomba che lo spalleggiano. Dopo la sconfitta, decide di fare uno scherzetto subdolo a Mario e Corinne e scartifica un frammento di cometa, gettandolo via lontano dai due eroi. Sulla Sfinge di Yoshi, mentre Mario e Corinne tentano di recuperare un Pezzo di Tavoletta, Kamek torna all' attacco e stavolta trasforma tutti gli sticker dell' eroe baffuto in innocui Sandali. Dopo aver però intuito come usarli egregiamente durante la battaglia, Mario sconfigge Kamek che se ne va di nuovo, promettendo che si sarebbero incontrati ancora. Inoltre, sempre nello stesso mondo, si scopre nella filastrocca finale che è stato Kamek a nascondere agli occhi di tutti lo Stadio al Forno, usando i suoi poteri del male. Nel terzo mondo di gioco, ovvero la Foresta, Kamek separa tutte le parti del piccolo Torcibruco e le sparpaglia per tutto il mondo, con lo scopo di impedire alla creatura di aiutare Mario e Corinne a sconfiggere Calamarcio e a debellare la minaccia del veleno, che ormai ha appestato tutta la Foresta. Nel Mondo 4, Kamek decide di intrufolarsi nel Maniero Mistero per scoprire i segreti degli Sticker Reale, custoditi in un libro misterioso di una delle tante librerie della magione. Andando a tastoni nella ricerca, però, non conoscendo la locazione esatta del libro, finisce per aprire per sbaglio un libro proibito, contenente un centinaio di spaventosi Boo. Dopo aver combinato il guaio, Kamek si rintana dietro ad un angolo e si diverte guardando Mario e Corinne cercare disperatamente i Boo. Dopo averli trovati tutti, il Magikoopa spunta fuori dal suo angolo e trasforma il libro in un gigantesco Boo di carta, andandosene via subito dopo. Dopo questa apparizione, Kamek fa la sua ultima comparsa nel Castello Volante di Bowser, dove ingaggia l' ultima e cruciale battaglia contro Mario. Anche in questo caso trasforma gli Sticker dell' idraulico in Sandali, ma in più genera delle copie di se stesso grazie ai suoi poteri magici. Dopo la sua ultima sconfitta, Kamek scompare in una nuvola di polvere avvertendo invano l' imminente sconfitta di Mario da parte di Bowser, divenuto invincibile.

Paper Mario: Color Splash[modifica | modifica wikitesto]

Kamek è un personaggio ricorrente in Paper Mario: Color Splash, ma non come lo era in Paper Mario: Sticker Star. Può apparire in battaglie casuali (in qualche modo non comuni) e maledire il giocatore con qualcosa che incasina la sua collezione di carte, ad esempio rendendo tutte le carte invisibili, rendendole esaurite, prendendole tutte tranne sei o cambiandole completamente. L'ultimo di questi è difettoso, in quanto può portare a situazioni in cui il giocatore non può vincere. Al di fuori di questo, appare nella Foresta Mignon, che aveva reso enorme con la sua magia.

Serie di Mario Party[modifica | modifica wikitesto]

Mario Party 2[modifica | modifica wikitesto]

Kamek appare per la prima volta nella serie di Mario Party in Mario Party 2 nel tabellone Horror Land, dove offre al giocatore la Lampada magica, che, se il giocatore accetta, cambia il tabellone da giorno a notte.

Mario Party 5[modifica | modifica wikitesto]

In Mario Party 5 appare la Pallina Kamek; quando viene usata su uno spazio, questa pallina chiama Kamek, che procederà a mescolare le palline di ciascun giocatore.

Mario Party 6[modifica | modifica wikitesto]

In questo gioco ritorna la Pallina Kamek e quando un giocatore avversario atterra su di essa, chiama Kamek, che cambierà i loro Spazi Personaggio in Spazi Personaggio per il giocatore che originariamente aveva usato la Pallina.

Mario Party Advance[modifica | modifica wikitesto]

Kamek appare anche come il famoso Game Mage in Mario Party Advance; Tantatalpa, Hoot e Amperino parlano tutti di lui quando le loro missioni vengono cancellate. Se i giocatori riescono a trovare la posizione di Kamek, lui li sfida ad un mini-gioco il cui vincitore di quel mini-gioco diventa il Game Master.

Mario Party 7[modifica | modifica wikitesto]

Anche in questo gioco appare la Pallina Kamek e se un giocatore atterra su questo spazio, tre delle loro palline saranno prese da Kamek e date a chiunque abbia usato originariamente la Pallina.

Mario Party 8[modifica | modifica wikitesto]

In Mario Party 8, Kamek appare sul tabellone La Stazione Orbitante di Bowser. Se un giocatore atterra su uno Spazio Verde, cambia le caramelle di quel personaggio con quelle di qualcun' altro. Appare anche nel Treno senza Freno di Tipo Timido.

Mario Party DS[modifica | modifica wikitesto]

Compare in questo gioco come 4 boss e Mario e suoi amici devono sconfiggerlo spuntandogli addosso dell'inchiostro mentre volano con un libro, per poter liberare il povero Nonno Koopa dalla sua maledizione.

Mario Party 9[modifica | modifica wikitesto]

In questo gioco Kamek appare per la prima volta come personaggio giocabile insieme a Tipo Timido. Lo si può sbloccare finendo la modalità storia per la prima volta.

Mario Party: Island Tour[modifica | modifica wikitesto]

Kamek riappare in Mario Party: Island Tour nel tabellone Tappeto Magico di Kamek che consente ai giocatori di muoversi avanti o indietro.

Mario Party 10[modifica | modifica wikitesto]

In Mario Party 10, Kamek appare come boss nel tabellone Flotta dei cieli. Attacca sparando Pallottoli Bill, Banzai Bill e Amperini. Per sconfiggerlo, il giocatore deve raccogliere i missili dalle bolle e spararglieli contro. I piccoli missili valgono 2 punti, mentre i missili grandi valgono 5 punti. Kamek inizialmente spara Pallottoli normali, ma quando perde metà dei suoi PV, si arrabbia e poi spara Banzai Bills e Amperini. Dopo che Kamek perde tutti i suoi PV, viene sconfitto.

Mario Party: Star Rush[modifica | modifica wikitesto]

In Mario Party: Star Rush Kamek appare come Boss nella modalità Lotta dei Toad. Per sconfiggerlo, i giocatori devono selezionare le carte con le frecce in basso per infliggerli danni. Se i giocatori selezionano una carta con una sua immagine, emette un fulmine che toglie un punto alla squadra.

Super Mario Party[modifica | modifica wikitesto]

Kamek appare anche in Super Mario Party dove è un ospite insieme a Toad e Toadette. Mette gli Spazi Malasorte sul tabellone, che sostituiscono gli Spazi Bowser, assumendo così il ruolo che aveva Bowser di portare sfortuna ai giocatori che atterrano negli spazi malasorte.

Serie Super Smash Bros.[modifica | modifica wikitesto]

In Super Smash Bros. Brawl, Kamek appare sotto forma di due sticker. In Super Smash Bros. for Nintendo 3DS, Kamek fa un'apparizione nell' Avventura Smash dove cerca di colpire i personaggi con i suoi attacchi magici e teletrasportandosi. Appare anche nello scenario Il Regno dei Funghi della versione Wii U dove trasforma il Layout dello scenario. In Super Smash Bros. Ultimate, Kamek appare come spirito.

Mario Golf: World Tour[modifica | modifica wikitesto]

In Mario Golf: World Tour, Kamek appare come personaggio giocabile sbloccabile. Può coprire una distanza di 214 yards ma con la stella può anche arrivare a 277 yards.

Mario Tennis Aces[modifica | modifica wikitesto]

In Mario Tennis Aces, Kamek appare nella missione Sfida di scambi (specialista) della modalità avventura dove il giocatore deve colpire quattrocento palline che Kamek gli lancia assicurandosi di non fallire per tre volte. Dopo che il giocatore ha superato la sfida, Kamek scompare dalla barca e lascia indietro la Racchetta Guscio.

Kamek inoltre appare come personaggio giocabile partecipando al torneo di Aprile 2019 e divenendo controllabile da tutti a partire da Maggio 2019. Viene classificato di tipo furbizia.

Altre apparizioni[modifica | modifica wikitesto]

Mario & Sonic ai giochi olimpici di Londra 2012[modifica | modifica wikitesto]

Nella sfida di Equitazione Sogno, Kamek, cercherà di ostacolare il cammino alla squadra facendo precipitare balle di fieno e stallatiti. Alla fine si scontrera su una di queste, poco prima dell'ultimo ostacolo: il Ponte Categnaccio

Le Avventure di Super Mario[modifica | modifica wikitesto]

Nel cartone di Super Mario, solo nella terza serie è presente un Magikoopa chiamato Mago Argano. Tuttavia egli non rappresenta Kamek, infatti non lavora per Bowser, ma vive in una casa infestata dai Boo.

In altre lingue[modifica | modifica wikitesto]

Lingua Nome Significato
Jap.png Giapponese カメック
Kamekku
Uk.png Inglese Kamek
De.png Tedesco Kamek

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]