Rovine d'Egitto

Da Super Mario Wiki.
Questa voce è incompleta. Ecco cosa manca: Le varie aree.
Rovine d'Egitto
PMRovine d'Egitto.png
Posizione: Regno dei Funghi, Deserto Secco Secco
Regnante: Tutankoopa
Boss: Stone Chomp (miniboss)
Tutankoopa e Categnaccio (boss)
Prima apparizione: Paper Mario (2001)
Ultima apparizione: Paper Mario: Il Portale Millenario (menzione, 2004)

Le Rovine d'Egitto sono delle rovine apparse nel primo Paper Mario situate nel Deserto Secco Secco. Qui si trovano delle catacombe e, al loro interno, la cripta di Tutankoopa. I Categnacci e la loro variante Stone Chomp vivono in questo luogo sin dall'antichità, infatti molte statue che li raffigurano adornano stanze e pareti. Anche altri nemici si possono incontrare, ad esempio i Pokey Mummy che si nascondono nei sarcofagi. Secondo un abitante di Arsura, queste sono le rovine del regno distrutto del Re Mousta.

Le Rovine d'Egitto sono la prigione del secondo Spirito Stellare, Astrella. Durante il Capitolo 2, Mario e compagni devono trovare Moustafa per chiedergli informazioni su come trovare le rovine, poi devono sconfiggere Tutakoopa e salvare Astrella. Anche l'archeologo Charles esplora la zona.

All'interno delle rovine ci sono molti enigmi che Mario deve risolvere con le abilità dei compagni, ed è qui che è possibile trovare il Super Martello e altri oggetti più comuni.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Le Rovine d'Egitto sono menzionate per la prima volta quando la Principessa Peach e Twink leggono il Diario di Bowser alla fine del Capitolo 1. Il diario, infatti rivela che questo è il luogo in cui viene tenuto in ostaggio uno Spirito Stellare, e che per raggiungerle è necessario risolvere un puzzle nel Deserto Secco Secco. Peach, quindi, chiede a Twink di trovare Mario e riferirgli le informazioni, così facendo, il giocatore può proseguire nella storia.

Mario e i suoi compagni si avventurano nel Deserto Secco Secco durante il Capitolo 2. Una volta arrivati, incontrano Charles, che sta esplorando l'area in cerca delle Rovine d'Egitto. Gli assistenti dell'archeologo dicono anche che hanno persino provato a ricavare informazioni, ma senza successo, dalla cittadina di Arsura raggiungibile seguendo una stradina ad est. Dopo aver risolto l'indovinello del Limone, Mario può incontrare il capo, Moustafa, il quale spiega che è da generazioni che i suoi antenati cercano di tenere i malviventi alla larga dalle rovine. Ma, siccome lui si fida di Mario, gli regala la Pulse Stone, una pietra che garantisce al giocatore l'accesso alle rovine. Dopo averla piazzata su di un piedistallo di pietra nel Deserto Secco Secco, le Rovine d'Egitto emergono dalla sabbia.

Mentre procedono nelle rovine, Mario e i suoi compagni sentono la voce di Tutankoopa che li avverte di andarsene. Per sbloccare tutte le porte chiuse a chiave, è necessario raccogliere alcune Chiavi delle Rovine. Quando giungono alla stanza con le scale rotabili, Tutankoopa, spaventato, cerca di farli scappare via. Dopo aver risolto l'enigma per procedere, trovano il Super Martello, un potenziamento del normale Martello che permette a Mario di rompere anche i Blocchi di Pietra. La compagnia, riesce così ad ottenere la Pyramid, Diamond e Lunar Stone. E dopo averle posizionate su dei piedistalli, una scala che conduce alla stanza di Tutankoopa appare dal terreno e possono così proseguire. Il Capitolo 2, si conclude quando Mario riesce a sconfiggere il boss e salvare Astrella.

Se Mario visita Moustafa dopo la fine del Capitolo 2, lui gli chiede notizie sulle Rovine d'Egitto. Dapprima rimane scioccato del fatto che gli scagnozzi di Bowser si sono introdotti in quel luogo, ma subito dopo ringrazia Mario per essersene sbarazzato. Proseguendo nella storia, Moustafa comunica scrivendo al giocatore che tutti nemici se ne sono andati, anche se alcune antiche reliquie mancano all'appello. Menziona anche un Koopa sospetto, probabilmente Charles, che, più avanti, scrivendo a Mario dichiara di non aver trovato il prezioso tesoro che cercava. Nonostante tutto, se Mario gli porterà l'Artefatto trovato nelle rovine, sarà ricompensato con una Scheggiastella.

All'inizio del Capitolo 3, Le News di Borgofungo (Toad Town News) riportano che delle antiche rovine sono state scoperte da Charles e che Mario potrebbe aver giocato un ruolo chiave. Proseguendo nel gioco, è possibile leggere una pubblicità su un tour d'esplorazione delle Rovine d'Egitto chiamato: "Exploration Tour of Dry Dry Ruins" offerto dai Borgofungo Tour (Toad Town Tours). Le Rovine d'Egitto sono anche la seconda tappa dell'Evento Scambi (Trading Event).

Aree[modifica | modifica wikitesto]

Nemici[modifica | modifica wikitesto]

Per maggiori informazioni vedi qui.

Oggetti[modifica | modifica wikitesto]

Oggetto Icona Posizione
Chiave delle Rovine PMChiavedelleRovine.png Nella stanza in basso a destra della prima stanza con i sarcofagi.
Nella stanza a nord-est della prima stanza principale.
Cadendo giù dopo che Mario ha sconfitto i Pokey Mummy nel corridoio tra le due stanze principali.
A est dell'area sopra la seconda stanza principale.
Guardiaspina PMGuardiaspina.png Nella prima area con tre sarcofagi, la Tessera può essere trovata nel secondo sarcofago.
Artifact Artifact PM.png Su una piattaforma nel corridoio tra le due stanze principali.
Tartapasso PMTartapasso.png Nell'area in cui si trova il Super Martello, cadendo sulla piattaforma sopra lo scrigno e proseguendo fino alla Tessera.
Scheggiastella PMScheggiastella.gif Nella stanza a nord-est della prima stanza principale, facendo esplodere il muro. Appare dopo aver drenato la sabbia.
Pyramid Stone PyramidStone PM.png A sud-est della prima stanza principale.
Diamond Stone DiamondStone PM.png Alla fine della parte ovest dell'area sopra la seconda stanza principale.
Lunar Stone LunarStone PM.png Alla fine della parte est dell'area sopra la seconda stanza principale.

Descrizioni dell'Area[modifica | modifica wikitesto]

  • It's Dry Dry Ruins. Weren't you totally blown away when it rose out of the sand? That was awesome! I wish we could make it happen again!
  • That's the entrance to Dry Dry Ruins. It's called the illusion ruin. Nobody could find this place for ages. But we did!
  • Legend has it that there are many traps and puzzles in these ruins. When this was a great palace, the keepers set all the traps up to keep looters from stealing their treasures.
  • Compared to the desert, it's cool in here.
  • There's a great view of the desert from the upstairs floor. The farther down we go, the cooler it'll get. It'll get darker, too, though. Should we go down there?
  • It's a bit sandy, huh? Well, when you're buried in the desert, you pick up some sand.
  • Now that I've helped you find Dry Dry Ruins, will I become famous, too? You don't care. You're already a household name. Hmmph. Hey, a picture of some Chomps. Maybe there are Chomps guarding these ruins.
  • It's amazing that these ruins still have moving parts. Haven't they been buried here for ages and ages? And yet, when we push switches, stuff moves... Amazing craftsmanship. You've gotta applaud the designers.
  • My mouth is so dry... I feel like I ate dust. I feel like my skin is cracking off and my eyes are turning into sandpaper. D'you have any moisturizer?
  • Look at these stairways! How do they make 'em revolve? Whoever built this place must have been brilliant.
  • Look at the Chomp statues! Even though I know they're just statues, they still scare me. This seems to be the very center of the ruins. In case I haven't mentioned it before, the architects of this place were geniuses. Moustafa's ancestors must have been amazing people.
  • I'm pretty beat. Phew... Well, heroes don't take rests, I guess.
  • It's pretty dark around here. We'd better be careful not to get lost or ambushed.
  • I'm sure that ruins like these are full of hidden rooms. We should keep our eyes open for anything suspicious.
  • I knew this place would have lots of hidden areas. Ancient palaces always do! It's like a law of ancient architecture, I think. And by the way, there's always supposed to be treasure, too. I wouldn't mind finding something nice...
  • I feel hungry for some reason. Did you hear that? My belly is making sounds like a Chomp! Boy, a cold drink and a hot sandwich would taste good.
  • We'd better get ready for a fight!
  • It's Tutankoopa's old lair. That guy wasn't so tough. You're much tougher, Mario. I can't believe Tutankoopa was the master here. This kingdom was originally built by Nomadimice, many generations ago. I'll tell you, Tutankoopa didn't look much like a Nomadimouse.

Curiosità[modifica | modifica wikitesto]

  • Le Rovine d'Egitto sono brevemente menzionate in Paper Mario: Il Portale Millenario nel diario di Mousebio. Infatti, scrive che il punto in cui ha iniziato a scavare è tra il Deserto Secco Secco e le Rovine d'Egitto. Non ci è dato sapere, però se le ha effettivamente esplorate.
  • L'idea di una voce che avverte il giocatore di andarsene è stata ripresa in Paper Mario: Il Portale Millenario quando Cortez cerca di spaventare Mario nella Grotta dei Pirati.
  • Per il suo aspetto e il tipo di enigmi, le Rovine d'Egitto assomigliano ad un Tempio della serie The Legend of Zelda.

Nome in altre lingue[modifica | modifica wikitesto]

Lingua Nome Significato
Jap.png Giapponese アラビンいせき
Arabin Iseki
Uk.png Inglese Dry Dry Ruins
France.png Francese Ruines Sec Sec
De.png Tedesco Staubtrockene Ruinen
Spa.png Spagnolo Ruinas Seco Seco
Cina.png Cinese 干旱废墟 (iQue)
Ganhàn Fèixu

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]