Royal Philips Electronics

Da Super Mario Wiki, l'enciclopedia di Mario.
Royal Philips Electronics
Philips Logo.png
Fondazione: 1891
Nazione: Paesi Bassi
Presidente: Frans van Houten
Sede principale: Amsterdam
Primo gioco di Mario: Hotel Mario (1994)
Ultimo gioco di Mario:

La Royal Philips Electronics (in olandese Koninklijke Philips Electronics, spesso nota solo come Philips) è una società olandese, tra le prime al mondo nel settore elettronico. Fondata nel 1891, è nota nel mondo videoludico per aver creato la fallimentare console Philips CD-i. L'unico gioco di Mario sviluppato dalla Philips e creato per quella console è Hotel Mario, anche se erano state emesse licenze anche per Super Mario's Wacky Worlds, Mario Takes America e un gioco di Donkey Kong.

Accordo con Nintendo[modifica | modifica wikitesto]

La console Philips CD-i fu creata nella speranza di competere nel mercato casalingo, e soprattutto nei locali pubblici. Nello stesso periodo, Nintendo e Philips avevano raggiunto un accordo perché questi sviluppassero una periferica CD per il Super Nintendo Entertainment System (Nintendo aveva precedentemente tentato un'alleanza simile con Sony, il cui fallimento portò poi alla creazione della PlayStation), in cambio dei diritti di utilizzo di IP Nintendo per quella periferica. La periferica CD del Super Nintendo non venne mai alla luce, ma Philips mantenne i diritti per cinque giochi Nintendo da pubblicare sulla loro console.

Per il CD-i, Philips sviluppò tre capitoli della serie The Legend of Zelda, intitolati Link: The Faces of Evil, Zelda: The Wand of Gamelon e Zelda's Adventure. I primi due erano platform a scorrimento orizzontale con cutscene a cartoni animati, mentre il terzo un gioco più simile ai classici Zelda bidimensionali, con cutscene interpretate da attori in carne e ossa. Il gioco di Mario pubblicato su CD-i fu il puzzle-game Hotel Mario, mentre il quinto gioco con una proprietà Nintendo fu una versione di Tetris.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]