Soldaspino

Da Super Mario Wiki.
Soldaspino
Soldaspino-Artwork-SM3DL.png
Specie:
Sottospecie:
Membri conosciuti:
Simili:
Doppiatore:
Prima apparizione: Super Mario 3D Land (2011)
Ultima apparizione:

Il Soldaspino è un nemico apparso in Super Mario 3D Land. Il suo nome deriva dall'unione delle parole "soldato" e "spino".

Aspetto fisico[modifica | modifica wikitesto]

Soldaspino-Artwork-2-SM3DL.png

I Soldaspini indossano una strana armatura blu metallica con delle spine soporgenti sui due lati e sul capo. Le spine hanno delle marchiature arancioni che le circondano. La scatola copre tutto il corpo tranne i piedi, che sono verdi, e la parte inferiore di colpre giallo. I Soldaspini vedono attraverso degli occhi rossi che sporgono dalla scatola, sul davanti.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Due Soldaspini si preparano a saltare addosso a Mario.

In Super Mario 3D Land i Soldaspini iniziano ad apparire negli ultimi livelli dei mondi normali, dove sono nemici molto rari. Tuttavia, a partire dai mondi speciali, diventano molto più comuni. Se il giocatore si avvicina a loro, i Soldaspini inizieranno a rincollerlo, per saltargli sulla testa, in maniera simile ai Goomba Testadura di Super Paper Mario. Se mancano il giocatore, rimangono bloccati temporaneamente nel terreno.

Quando i Soldaspini sono in piedi, possono essere sconfitti solamente con il potere dell'invincibilità. Tuttavia, utilizzando il colpo di coda, è possibile ribattarli per renderli vulnerabili a qualsiasi attacco.

Galleria[modifica | modifica wikitesto]

In altre lingue[modifica | modifica wikitesto]

Lingua Nome Significato
Jap.png Giapponese ツノへい
Tsuno-Hei
Soldato cornuto
Uk.png Inglese Prongo Da prong
France.png Francese Soldapointe Da soldat (soldato) e pointe (punta)
De.png Tedesco Stachelrekrut Da stachel (pungiglione) e rekrut (recluta)
Spa.png Spagnolo Guardaespín Da guardia (guardia) ed espín (spina)
Pt.png Portoghese Soldado Espinho Soldato Spinoso
KorSud.png Coreano 뿔뿔병
Ppulppul-Byeong
Soldato cornuto

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]