Twomp

Da Super Mario Wiki, l'enciclopedia di Mario.
Twomp
Twomp NSMBU.png
Specie:
Sottospecie: Twack, Rhomp, Totem Twack, Magitwack, Wimp, Mega Twomp, Twimp, Womp
Membri conosciuti:
Simili:
Doppiatore:
Prima apparizione: Super Mario Bros. 3 (1990)
Ultima apparizione: Super Mario Maker 2 (2019)
Attenzione: L'articolo o sezione è in costruzione. Si prega di scusare il suo aspetto informale.

I Twomp sono dei nemici comparsi nel Regno dei Funghi. Essi sono delle pietre rettangolari viventi ricoperte di spine e sono apparsi per la prima volta nel videogioco Super Mario Bros. 3. Solitamente, i Twomp si trovano in cima a un soffitto e ogni volta che qualcuno passa sotto di loro precipitano per schiacciarli al pavimento. Però, anche se raramente, questi nemici sono in grado anche di muoversi orizzontalmente o verticalmente. I Twomp possono essere distrutti quando Mario li tocca con una Stella Invincibile, con il potenziamento di Mario Martello, con il potere di Mario Statua, con il Fiore Dorato oppure toccandolo con Mega Mario. In Mario & Luigi: Fratelli nel Tempo viene spiegato che i Twomp sono nati dai vulcani.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Serie di Super Mario[modifica | modifica wikitesto]

Super Mario Bros. 3 (NES)[modifica | modifica wikitesto]

I Twomp compiono il loro debutto in Super Mario Bros. 3. Solitamente cercano di schiacciare Mario in modo brusco sotto il loro peso ogni qualvolta si avvicina al loro raggio di azione, tuttavia alcuni di essi si spostano lateralmente piuttosto che dall'alto verso il basso. Possono essere evitati grazie alla trasformazione in Mario Statua, con la quale è impossibile colpire il personaggio. Fanno ritorno nei remake Super Mario All-Stars e Super Mario Advance 4: Super Mario Bros. 3 con una grafica prettamente migliorata pur mantenendo la loro espressione colma di rabbia. Esteticamente presentano uno spuntone distinto in cima alla sagoma, ciononostante si può considerare una particolarità grafica che non possiede alcuna efficacia differente rispetto al resto dell'aspetto. È interessante notare che, in questa prima versione del capitolo, si presentino spesso di colore celestino e che gli occhi non siano separati ma fanno parte di un'unica cavità, caratteristiche dovute, probabilmente, ai limiti del NES.

Vi sono vari modi per sconfiggere un Twomp. È possibile batterlo con Mario Invincibile, lanciando un Martello nelle vesti di Mario Martello oppure utilizzando la trasformazione di Mario Statua con il Costume Tanuki. Quando colpiti lasciano 100 punti al giocatore. In alternativa, nel GBA si è in grado di annientarli nel Mondo-e indossando la Scarpa di Goomba.

Super Mario World[modifica | modifica wikitesto]

I Twomp, insieme ad altri nemici come i Boo e i Tartossi, sono alcuni dei pochi personaggi introdotti in Super Mario Bros. 3 che mantengono la loro presenza nei videogiochi più recenti. In Super Mario World tornano ridisegnati e ricolorati, e a differenza della loro versione più anziana sono visibilmente più piccoli, si mostrano di colore grigio e con gli spuntoni al loro perimetro tutti regolari. Lo schema di attacco riprende fedelmente quello originario, la velocità è pressoché invariata e cadono istantaneamente su Mario o Luigi impiegando diversi secondi per tornare alla posizione iniziale, concedendo al protagonista pochi secondi per superarli. È una novità la loro espressione, fissano il personaggio quando si avvicina e incarnano nuovamente la tipica smorfia arrabbiata quando piombano a terra.

I Twomp in Super Mario World hanno una prima specie derivata, i Twimp, versioni ridotte che saltano per terra avanti e indietro seguendo un pattern ad arco. Si trovano spesso in gruppo e a volte vagano in corridoi molto stretti. Esattamente come i loro simili più grandi sono invincibili e hanno il ruolo di ostacolare il giocatore.

I Twomp possiedono ancora gli occhi uniti e le pupille raffigurate solo da piccoli puntini bianchi, nonostante nell'artwork ufficiale vengano illustrati diversamente; inoltre vengono descritti dal manuale di gioco come "fantasmi di pietra davvero brutti". [1]

Sono inclusi nella compilation per Super Nintendo, Super Mario All-Stars e in BS Super Mario Collection per Satellaview.

Super Mario 64 / Super Mario 64 DS[modifica | modifica wikitesto]

I Twomp tornano in Super Mario 64, questa volta con uno stile grafico completamente innovativo, quasi a ricordare i loro simili in Super Mario Kart. In questo gioco vengono introdotti con una forma cubica e una colorazione blu scuro, le tipiche spine delle vecchie varianti sono assenti. Questa volta seguono il loro pattern di caduta libera a prescindere dalla presenza di Mario nel loro raggio visivo, come in passato fungono da ostacoli attraverso ciascun livello ma si ha la possibilità di sfruttarli per arrivare in altre zone altrimenti irraggiungibili arrampicandosi sulla parte superiore. Un'altra caratteristica degna di nota è il grugnito emesso da questi nemici durante la caduta. Sono soltanto tre i Twomp presenti nel gioco: due sulle scale del livello Fortezza di Womp e uno in cima a Pendolo Tictoccato, protagonista della missione Salta sul Twomp.

In Super Mario 64 vengono introdotte nuove specie di Twomp per la prima volta, i Womp, rappresentati come blocchi rettangolari interamente in pietra muniti di mani e piedi. Anch'essi compaiono per la prima volta in Fortezza di Twomp e mantengono il loro intento di schiacciare Mario, questa volta gettandosi di pancia quando si avvicina al raggio di azione. È possibile sconfiggerli solamente nei pochi istanti necessari per risollevarsi, una volta visibile il punto debole a forma di X sulla parte posteriore, eseguendo uno Schianto a terra. Anche i Bomp sono nuovi arrivati, nemici apparentemente innocui che ricordano un muro di mattoni con gli occhi (nonostante questi ultimi siano stati rimossi dalla versione per Nintendo DS). Non tolgono energia al personaggio ma sbucano improvvisamente dalle pareti spingendo Mario al Game Over. I Don Box compaiono nel Deserto Ingoiatutto, raffigurano diverse espressioni su ciascun lato del cubo e si muovono capovolgendosi su sé stessi lungo un percorso circondato da sabbie mobili, cercando di schiacciare Mario. È possibile proteggersi al loro interno rifugiandosi nel lato cavo del corpo. In questo livello compaiono anche i Grindel, enormi cubi di metallo avvolti da stoffa che ricordano gli attacchi dei Twomp originari e gli Spindel, nemici cilindrici che rotolano avanti e indietro.

Nel remake Super Mario 64 DS è possibile sconfiggere i Twomp con l'aiuto del Super fungo.

New Super Mario Bros.[modifica | modifica wikitesto]

In New Super Mario Bros. i Twomp compaiono nel Mondo 4-NSMB-Castello-icona.png, nel Mondo 7-NSMB-Castello-icona.png e nel Castello di Bowser. Si comportano come in Super Mario Bros. 3, ma possono essere sconfitti impiegando il tarta-scatto, un Mega Fungo o una Stella. Sono inclusi anche i Big Thwomp, una varietà più grande in grado di disintegrare i blocchi, pur conservando le stesse debolezze di quelli piccoli.

Super Mario Galaxy[modifica | modifica wikitesto]

In Super Mario Galaxy i Twomp sono distribuiti in varie galassie, incluse la Galassia Piattaforma, la Galassia Atollo (sul Pianeta Ciclone di Rocce), la Galassia Sabbie Mobili e infine nel Regno Galattico di Bowser. È il primo gioco in cui i Twomp si presentano con due facce, una avanti e una dietro. Qui sono molto più larghi rispetto ai predecessori e non possono essere sconfitti tramite alcun mezzo.
Si presentano con delle sporgenze che circondano il perimetro del corpo e che richiamano le spine di Super Mario Bros. 3, tuttavia sono visibilmente non affilate, caratteristica per cui è possibile essere toccati senza subire danni; in alcuni casi ricalcano il ruolo avuto in Super Mario 64 ed è possibile utilizzarli come piattaforme o come superficie di appoggio per il salto a parete allo scopo di raggiungere ulteriori aree di un livello. Se il protagonista resta sulla superficie di un Twomp mentre si solleva può sfruttare la spinta del nemico per saltare a sua volta e giungere in zone più alte.

In Super Mario Galaxy i Twomp attaccano come nei giochi precedenti, alcuni aspettano che Mario si avvicini, altri seguono il pattern di azione indipendentemente dalla distanza del personaggio. Quando il giocatore viene colpito, si perde istantaneamente una vita a prescindere dall'energia posseduta. In questo gioco non emettono alcun grugnito ma la loro espressione cambia in base alla fase di salita o discesa.

New Super Mario Bros. Wii[modifica | modifica wikitesto]

I Twomp e i Big Thwomp si trovano in New Super Mario Bros. Wii, il loro comportamento tiene fede a quello dei predecessori in New Super Mario Bros.. In questo gioco si mostrano di grigio scuro e le spine sono più realistiche rispetto a Super Mario Galaxy. Compaiono di rado, infatti si trovano solo nel Castello del Mondo 1. È possibile che prendano vita anche nella battaglia contro Kamek nella Torre del Mondo 8; i suoi attacchi possono occasionalmente trasformare una piattaforma in un Twomp che cade istantaneamente su quelle sottostanti distintegrandole. Possono essere sconfitti con il power-up stella e nella modalità multigiocatore con uno schianto a terra sincronizzato.

Super Mario Galaxy 2[modifica | modifica wikitesto]

I Twomp compaiono in Super Mario Galaxy 2. Si comportano come in Super Mario Galaxy e sono molto più comuni rispetto al gioco precedente. Si trovano nella Galassia Colossale e nella Galassia Fortezza Nostalgia, oltre che nella Galassia Ciclone di Rocce in cui sono molto diffusi.

In questo gioco fanno la loro prima apparizione i Rhomp, una nuova specie di Twomp. Compaiono una volta nella Galassia Rena Sdrucciola e rotolano verso Mario nel tentativo di schiacciarlo.

Sempre in questo gioco fanno il loro debutto i Tipestelli, hanno le sembianze di una piattaforma ma dopo un tremolio iniziale si ribaltano improvvisamente. Se Mario o Luigi si trova su di essi durante la fase di movimento, viene sbalzati in aria.

Super Mario 3D Land[modifica | modifica wikitesto]

I Twomp ricompaiono in Super Mario 3D Land e si comportano come in Super Mario Galaxy, tuttavia hanno una sola faccia. Si sollevano e precipitano liberamente e possono essere utilizzati nuovamente come normali piattaforme o come superficie d'appoggio per il salto a parete. È possibile sconfiggerli con il potere di una Super stella o con Mario Statua.

In questo gioco sono presenti per la prima volta i Twomp Giracoda, vagano per il livello grazie a una coda Tanooki e fluttuano in alto per pochi istanti prima di piombare a terra. I pattern di attacco e movimento sono simili a quelli dei Grindel, inoltre se il personaggio salta sulla coda rimbalza leggermente.

Anche i Wallop si aggiungono alla famiglia dei Twomp. Non si tratta di veri e propri nemici, infatti copiano i movimenti di Mario impedendogli di proseguire, ciononostante sono facilmente aggirabili in quanto molto lenti durante la fase di atterraggio seguente a un salto. Dormono quando il protagonista non è nei paraggi e si svegliano al suo avvicinarsi.

New Super Mario Bros. 2[modifica | modifica wikitesto]

In New Super Mario Bros. 2 i Twomp e i Big Thwomp ricompaiono senza nessuna particolare innovazione, ricalcano il design dei predecessori in New Super Mario Bros. Wii ed è possibile annientarli con la Super Stella, la Foglia Invincibile o il Fiore Dorato.

New Super Mario Bros. U / New Super Luigi U / New Super Mario Bros. U Deluxe[modifica | modifica wikitesto]

I Twomp sono presenti in New Super Mario Bros. U e in New Super Luigi U. I Twimp, la loro versione più piccola, fanno ritorno dopo Super Mario World, tuttavia è raro incontrarli e non sono presenti in New Super Luigi U. Nella modalità Gioco Assistito è possibile evitarli distribuendo i Blocchi Assistente sotto di essi.

Super Mario 3D World[modifica | modifica wikitesto]

I Twomp sono apparsi come nemici in Super Mario 3D World. Sono molto frequenti nei castelli, attaccano come in Super Mario 64 e possono essere nuovamente sconfitti come nei precedenti giochi di Mario.

Come in Super Mario 3D Land, i Womp sono assenti da questo gioco, ma una nuova sottospecie nominata Wallokkio compie la sua prima apparizione. Questa creatura è simile ai Wallop sia nell'aspetto che nel ruolo, con la differenza che è possibile subire un danno a causa delle spine presenti ai lati. Si possono sconfiggere unicamente con il potenziamento manekineko.

Nello stesso gioco compaiono i Rimbomblocchi nel loro livello dedicato Vallemagma dei Rimbomblocchi, in cui il giocatore dovrà usarli come mezzo principale per attraversare il livello. Sono a forma di parallelepipedo o di cubo, le espressioni facciali su ciascun lato ricordano i Rhomp di Super Mario Galaxy 2 e si comportano dome i Don Box. Quando un personaggio salta su uno di essi, il nemico inizia a muoversi e l'espressione sorridente muta diventando infelice. Se viene eseguito uno schianto a terra sulla superficie del blocco, esso assumerà un'espressione ostile e si muoverà temporaneamente in modo più rapido.

Super Mario Maker / Super Mario Maker for Nintendo 3DS[modifica | modifica wikitesto]

I Twomp sono disponibili in Super Mario Maker e in Super Mario Maker for Nintendo 3DS, includono un design retro nello stile di Super Mario Bros. ma ricordano la versione di Super Mario World. A differenza degli altri giochi non si sollevano fino al limite della superficie superiore ma si fermano all'altezza massima in cui vengono collocati. Durante la creazione di un livello, se si utilizza un Super Fungo su un Twomp esso si trasformerà in un Big Thwomp, mentre l'opzione aggiuntiva delle ali gli permetterà di fluttuare e spostarsi a destra e sinistra.

I Twomp normali possono distruggere i blocchi mattone una fila per volta , al contrario, i Big Thwomp sono in grado di disintegrare un'intera colonna in un unico colpo. A seguito di una caduta è possibile per i Twomp premere l'Interruttore P e attivare il Blocco POW a patto che si trovino sotto di essi, quest'ultimo comunque annienterà il Twomp. Possono essere utilizzati come piattaforme su cui camminare ma il giocatore subirà un danno nel caso in cui vi entrerà in contatto in modo diretto. Al contrario, il giocatore può eseguire senza rischi un salto avvitato sulla sua superficie.

In questo gioco i Twomp di Super Mario Bros. 3 non si presentano più con il tipico colore celeste, infatti per una questione di coerenza con gli altri giochi la colorazione si adegua ad essi. In Super Mario Maker per Wii U i Twomp possono essere scossi per ottenere un rullo pungente, tuttavia questo elemento è a sé stante nella versione per 3DS.

Super Mario Maker 2[modifica | modifica wikitesto]

I Twomp sono presenti in Super Mario Maker 2 e introducono l'opzione di movimento parallelo al terreno come in Super Mario Bros. 3; in questo modo sono in grado di distruggere ogni elemento sulla loro strada similmente ai loro movimenti verticali. Questa volta, nello stile di Super Mario Bros. e Super Mario Bros. 3, hanno due animazioni differenti per la fase di inattività e quella di atterraggio. Nel tema notturno i Twomp scivolano lentamente verso il giocatore cessando il movimento quando vengono guardati.

Nel tema di Super Mario 3D World i Twomp hanno nuovamente le spine senza punte come in Super Mario Galaxy, si può quindi agire senza rischi per arrampicarsi su di essi ed eseguire il salto a parete. Quando cadono sul personaggio lo porteranno al Game Over indipendentemente dal power-up con cui si è equipaggiati.

Serie di Mario Kart[modifica | modifica wikitesto]

Super Mario Kart[modifica | modifica wikitesto]

I Twomp fanno la loro prima comparsa come ostacoli nello spin-off Super Mario Kart. Si trovano principalmente nel percorso Castello di Bowser insieme ad una loro variante, i Super Twomp che compaiono nel circuito Pista Arcobaleno. Sono presenti sin dal primo giro in cui però restano sollevati in aria, iniziando gli schianti a terra dal secondo. Inoltre, dopo la prima caduta si sollevano ad un'altezza superiore rispetto a quella del giro precedente. Super Mario Kart è il primo gioco in cui i Twomp sono presenti senza spine. Sono raffigurati come pietre rettangolari (distinguendosi dalle loro forme più recenti) e, ancora una volta, gli occhi sono semplici puntini bianchi posti in una singola cavità. Oltre alla forma lievemente tondeggiante nel lato inferiore, sono gli unici ad avere le guance in rilievo.

Mario Kart 64[modifica | modifica wikitesto]

I Twomp ricompaiono in Mario Kart 64 come ostacoli su alcuni circuiti. Il modello di cubo blu senza spine è ripreso da Super Mario 64, compaiono sempre nel Castello di Bowser cercando di schiacciare il giocatore. Spesso sono piazzati in punti strategici obbligando il personaggio a passare per forza sotto di loro affinché possa proseguire la gara. Vi sono dei Twomp che si muovono da un estremo all'altro della pista per colpire il personaggio e farlo ruotare su sé stesso quando si trova ad alta velocità, inoltre emettono nuovi suoni come la risata maligna, una variante rallentata della risata di Wario. Un Twomp imprigionato è presente in questa pista le cui luci lo fanno sembrare verde, ciò ha dato vita alla leggenda su Marty il Twomp.

Mario Kart: Super Circuit[modifica | modifica wikitesto]

In Mario Kart: Super Circuit i Twomp hanno due sprite differenti. Quello principale è molto simile alla versione presente in Super Mario Kart e si trova in tutti i circuiti del Castello di Bowser. Nello sprite secondario sono disegnate anche le spine e il Twomp compare soltanto dopo aver perso una gara nel Multigiocatore, quando Lakitu compare e ne lascia cadere uno su ognuno dei perdenti.

Mario Kart: Double Dash!![modifica | modifica wikitesto]

I Twomp in Mario Kart: Double Dash!!, chiamati Thwomp Traps [2] nella guida del gioco, ricompaiono nella pista Castello di Bowser. È il primo gioco tra gli spin-off in cui compaiono con gli spuntoni tipici dei primi giochi.

Mario Kart DS[modifica | modifica wikitesto]

I Twomp compaiono in Mario Kart DS sia nella nuova pista Castello di Bowser che nella versione GBA del gioco Mario Kart: Super Circuit.

Mario Kart Wii[modifica | modifica wikitesto]

I Twomp fanno il loro ritorno in Mario Kart Wii riprendendo lo stile di Super Mario 64 DS e comparendo in tutte e tre le piste del Castello di Bowser presenti nel gioco. Un altro Twomp compare al centro dell'arena di battaglia Deserto Twomp, da cui prende il nome. Come sempre si schianta a terra causando un'onda d'urto in grado di ostacolare i giocatori che vi restano coinvolti, inoltre schiaccia il kart che si ritrova esattamente sotto di esso. A differenza degli altri titoli della serie, toccare il Twomp in modo diretto non causerà la perdita del controllo dei comandi e il personaggio non girerà su sé stesso. Se il giocatore viene schiacciato da un Twomp si può udire una risata leggermente più acuta rispetto a quella di Mario Kart 64.

Serie di Mario Kart Arcade GP[modifica | modifica wikitesto]

I Twomp compaiono in Mario Kart Arcade GP nei circuiti del Trofeo Bowser. Si possono vedere sullo sfondo e alcuni di loro reggono dei cartelli. Riprendono lo stile di Super Mario Bros. 3 e si presentano in colori diversi.

Fanno una comparsa nel seguito, Mario Kart Arcade GP 2, questa volta come oggetti utilizzati da Bowser. Quando il giocatore utilizza un Twomp, se un altro giocatore si trova sotto di esso verrà investito dalla sua caduta.

I Twomp compaiono sempre come oggetti in Mario Kart Arcade GP DX questa volta non più come esclusiva di Bowser. Un Twomp più grande è inoltre visibile dopo la fabbrica presente nella pista Bowser's Factory; cade e si solleva come sempre ma due piattaforme proteggono il giocatore dall'impatto.

Mario Kart 7[modifica | modifica wikitesto]

I Twomp compaiono in Mario Kart 7 nuovamente nel circuito Castello di Bowser e nella sua versione per GBA, l'artwork è ripreso dai Super Mario Galaxy. Ricompaiono inoltre i Super Twomp nella versione SNES della Pista Arcobaleno e il loro aspetto è ripreso dalla versione di New Super Mario Bros. Wii. Quando i Twomp colpiscono il terreno esso forma dei movimenti ondosi e, se una di queste scosse è abbastanza ampia, è possibile portarsi in vantaggio eseguendo alcuni trick. I Super Twomp se colpiti fanno rimbalzare il kart indietro, mentre i Twomp normali non possiedono questo effetto.

Mario Kart 8 / Mario Kart 8 Deluxe[modifica | modifica wikitesto]

Timbro relativo al circuito Rovine di Twomp.

I Twomp fanno una comparsa in Mario Kart 8 e Mario Kart 8 Deluxe in Rovine di Twomp e ancora una volta hanno lo stesso aspetto dei loro simili in Super Mario Galaxy. Per la prima volta nella serie di Mario Kart i Twomp non sono presenti nella pista del Castello di Bowser. I Super Twomp fanno un'ulteriore comparsa nella Pista Arcobaleno per SNES che compare nella serie per la terza volta grazie al DLC "The Legend of Zelda X Mario Kart 8". I Twomp si comportano come in Mario Kart 7, con l'unica differenza che creano onde arcobaleno più grandi rispetto a quelle del gioco precedente.

Super Mario RPG: Legend of the Seven Stars[modifica | modifica wikitesto]

In Super Mario RPG: Legend of the Seven Stars i Twomp si comportano da ostacoli e non possono essere sconfitti in battaglia come gli altri nemici. Similmente ai giochi precedenti essi provano a schiacciare Mario quando si trova nei paraggi, lasciandolo privo di sensi per pochi istanti quando riescono nel loro intento.

Un Twomp compare nella scalinata presente a Pipe Vault e piomba a terra mentre Mario la percorre. Quando quest'ultimo non evita lo schianto rotola all'inizio del percorso, infatti è necessario un salto per eludere l'impatto a terra. Altri Twomp si trovano su due altalene nella Booster Tower. Quando il protagonista compie un balzo sull'estremità della leva, il Twomp sul lato opposto salta a sua volta lievemente e, ricadendo, scaglia Mario per aria. Un'altalena rimanda ad un livello superiore della torre, mentre l'altra permette al giocatore di colpire una Cassa del Tesoro.

A Monstro Town si trova un altro Twomp, vive con un Chow e una Piranha Plant, e sembrerebbe nutrire invidia per l'abilità del salto di Mario. Ogni volta che l'eroe interagisce con lui, il Twomp fa uno schianto a terra permettendo alla Temple Key presente sulla sporgenza della casa di muoversi lentamente e, infine, di cadere a terra.

Nella stanza adiacente a quella in cui si svolge la battaglia contro Boomer, vi sono diversi Twomp. Superati tutti i nemici, alla fine del percorso si trova un Twomp più grande del normale, che tuttavia non possiede altre differenze rispetto agli altri.

In un tunnel della cascata di Midas River si può vedere un Crook intento a schivare continuamente un Twomp per non perdere le sue monete, fallendo.

Esteticamente i Twomp ricalcano la loro prima comparsa in Super Mario Bros. 3. Si presentano cupi e tenebrosi, contornati nuovamente dalle spine di cui una in cima posta in rilevanza e sono anche i primi ad avere gli occhi raffigurati come nell'artwork ufficiale. Infine, sono anche i primi a compiere il loro debutto in 3D nella serie di Mario.

Serie di Mario Party[modifica | modifica wikitesto]

I Twomp sono comparsi costantemente come personaggi non giocabili nella serie di Mario Party. Solitamente hanno diversi ruoli sia nei minigiochi che nei tabelloni, maggiormente come ostacoli o come oggetti utilizzabili. Essi riprendono fedelmente il loro aspetto da Super Mario 64 nei primi sei giochi della serie, mentre in quelli seguenti si adeguano alle loro forme più recenti reincarnando la versione di Super Mario 64 DS in Mario Party 7 e Mario Party 8, la versione di New Super Mario Bros. Wii in Mario Party 9 e quella di Super Mario Galaxy nei capitoli della serie Island Tour e in Super Mario Party.

Mario Party[modifica | modifica wikitesto]

In Mario Party i Twomp compaiono come ostacoli sia nei minigiochi che nei tabelloni. Sotto questo aspetto, nel minigioco Running of the Bulb sono presenti allo scopo di schiacciare e stordire temporaneamente i partecipanti. Fanno un'altra breve comparsa nel minigioco Fuga in Skateboard, in cui cercano nuovamente di rallentare il giocatore. Compaiono inoltre nel tabellone Yoshi's Tropical Island, dove si è obbligati a pagare in monete il Twomp che fa da guardia ad una zona dell'isola. Quando un altro giocatore prova a superare la stessa area dovrà pagare almeno una moneta in più rispetto alla somma versata dal personaggio precedente, e il totale può arrivare a cinquanta monete prima di resettarsi. Solitamente bloccano delle scorciatoie utili per arrivare alla stella più rapidamente rispetto agli avversari; inoltre, sempre in questo gioco prendono parte alla scena di festeggiamento del vincitore.

In altre lingue[modifica | modifica wikitesto]

Lingua Nome Significato
Jap.png Giapponese ドッスン
Dossun
Uk.png Inglese Thwomp
France.png Francese Thwomp
De.png Tedesco Wuummp (originale)
Steinblock (da Super Mario 64)
Spa.png Spagnolo Barón Pisotón (NOA)
Roca Picuda (NOE)
Pt.png Portoghese Tumbo (NOA)
Granitão (NOE)
KorSud.png Coreano 쿵쿵
Kung-kung

Riferimenti[modifica | modifica wikitesto]

  1. Super Mario World manuale di istruzioni, pagina 25
  2. Grimm, Steven. (2003) Mario Kart: Double Dash!! Official Nintendo Player's Guide. Page 91.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]