Virtual Boy

Da Super Mario Wiki, l'enciclopedia di Mario.
Virtual Boy
VIRTUAL BOY sistem.png
Data di pubblicazione: Jap 21 Luglio 1995
Usa 14 Agosto 1995
Termine: 1996
Predecessore: Game Boy
Successore: Game Boy Color

Il Virtual Boy è una console fallimentare creata da Gunpei Yokoi. Era una scatola rossa con gambe nere e due visiere di gomma nera. Le immagini erano in vero 3D e il colore era un rosso intenso con sfondo nero, mentre i suoni vengono emessi da due autoparlanti ai lati delle visiere. Il nome di questa console durante il suo sviluppo era VR-32. La console fu un vero fallimento perché non era portatile e causava mal di testa. Sono preoccupanti le avvertenze che dicono di fare una pausa ogni quindici minuti.

È stato rilasciato in anticipo per tenere occupati i fan dalla lunga attesa per il Nintendo 64. Al primo rilascio costava $200. Per colpa del suo fallimento in Giappone e in America, non fu mai rilasciato in Europa e in Australia e la produzione è cessata un anno dopo il rilascio.

Il Virtual Boy è ormai un pezzo da collezione. Il Virtual Boy doveva dare la possibilità di giocare in due, ma il cavo non uscì perché fu smesso di venderlo troppo presto. Anni dopo, Nintendo riuscì a produrre una console con grafica 3D: il Nintendo 3DS.

Controller[modifica]

Il controller del Virtual Boy.

Il controller era compatibile solo con il Virtual Boy. È composto da un pulsante di avvio e dai pulsanti A e B. C'era una croce direzionale su entrambi i lati.

Giochi di Mario su Virtual Boy[modifica]

Giochi rilasciati[modifica]

Giochi cancellati[modifica]

Tech Demo[modifica]

Apparizioni nella serie di Mario[modifica]

Super Smash Bros. Melee[modifica]

Un Virtual Boy appare su una mensola della sala dei trofei di Super Smash Bros. Melee.

Super Paper Mario[modifica]

In Super Paper Mario Ginoleonte conserva nel suo covo un Virtual Boy insieme ad altre console Nintendo.

Game & Wario[modifica]

Nel gioco Game & Wario, 9-Volt tiene un Virtual Boy accanto al televisore.

Voci correlate[modifica]